Cultura

Drag Me Up, il festival queer va avanti fino al 13 dicembre

Drag Me Up, il festival queer va avanti fino al 13 dicembre in tutta Roma

Dalle movenze di Raffaella Carrà alle soubrette e grandi dive del nostro tempo, passando per le parole di autori ed esperienze di un vissuto carico di significati.

Questo è Drag Me Up, il festival queer a cura di Ondadurto Teatro che rappresenta un viaggio segnato dalla fatica fisica e dall’abilità tecnica e interpretativa, in programma dal 25 novembre al 13 dicembre 2021.

Un appuntamento culturale che si configura come uno dei più interessanti eventi a Roma dei prossimi giorni.

uomini-donne-parrucche-spade-neon-collane-queer-drag-queen

Il progetto Drag Me Up

Il progetto, il cui titolo 2021 è #NOSTEREOTYPES, vede coinvolti diversi aspetti delle arti performative e, attraverso un approccio multidisciplinare, conduce lo spettatore in un percorso ragionato e caratterizzato dalla sensibilizzazione verso i valori dell’inclusione, fondanti di una società contemporanea.

Il percorso si struttura su azioni strettamente collegate tra di loro, che portano ad una conoscenza a 360 gradi del mondo LGBTIQ+.

Drag Me Up, per la direzione artistica di Holi Dolores e Karma B, si muove in equilibrio tra codici artistici contemporanei e zone in prossimità tra arte e vita, dando luogo a percorsi creativi che indagano su contesti umani diversi tra loro.

Il festival, con i suoi eventi performativi, incontri, mostre e laboratori, ha come missione quella di porsi come network internazionale per le arti contemporanee e l’attivismo LGBTIQ+

Una vetrina per le espressioni di genere

Una vera e propria vetrina dove rappresentare tutte le espressioni di genere, esaltandone i caratteri attraverso costumi, make-up, acconciature, in un connubio di ironia e attivismo socio-culturale. 

Un percorso poetico fatto di grande sensibilità al fine di diffondere messaggi di viralità positiva.

I luoghi di Drag Me Up

Il festival si svolge in più spazi culturali, sparsi per tutta Roma:

Nei luoghi in cui si svolgono le attività vengono proiettate video-installazioni ed è reperibile il catalogo di illustrazione e fumetto “Gender Illustration She They He” di A.A.V.V. in collaborazione con Bande de Femmes. 

I ricavi della vendita del catalogo saranno devoluti al progetto Casa Marcella, la prima casa rifugio per persone trans* e non-binarie d’Italia.

Inoltre, ai fini di sensibilizzare i più alle tematiche LGBTIQ+ , le attività del festival vengono seguite e raccontate in diretta attraverso i social network.

Mettete quindi Drag Me Up tra i prossimi eventi a Roma da non lasciarsi sfuggire.

Informazioni

  • Drag Me Up – Festival Queer
  • Telefono: 351-6521328
  • Email: info@dragmeup.it

Per il programma completo del festival e le modalità di accesso ai singoli eventi potete consultare il sito dragmeup.it.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: