Teatro

Dopo la Sala Umberto, anche il Teatro Vittoria rischia la chiusura

Un’altra brutta notizia colpisce il mondo del teatro romano. E stavolta il colpo potrebbe essere ancora più pesante, perché riguarda un’istituzione radicata nel cuore della Capitale da oltre 30 anni. Dopo la situazione difficile in cui si trova il Teatro Sala Umberto di Via della Mercede, che vi abbiamo descritto poco tempo fa, adesso è il Teatro Vittoria a raccontare uno stato di precarietà e semi disinteresse da parte delle istituzioni romane, che costringono la storica realtà culturale testaccina a presentare solo metà della stagione 2019/2020. Proprio perché un cartellone 2020 potrebbe non esserci.

Presentare la mezza stagione di un cartellone teatrale rappresenta sicuramente un’anomalia e di certo non vuole essere una trovata mirata alla ricerca di una originale comunicazione pubblicitaria. Il motivo è semplicissimo: il Vittoria arriverà per certo a programmare fino al 31 dicembre 2019, poi rischierà di chiudere” si legge nel comunicato stampa diffuso dal teatro. “Difatti in un giorno di mezza estate del 2018 il Ministero ci comunicò un’ingente riduzione del finanziamento per il nostro teatro. Le immediate richieste di incontri con le Istituzioni ci rassicurarono e per la stima dimostrata alle nostre attività e, soprattutto, perché informati che il Ministro Bonisoli aveva stanziato risorse aggiuntive per sanare la situazione venutasi a creare con dei tagli così consistenti per tanti teatri italiani“.
viviana-toniolo-intervista-teatro-vittoria-2017-4Purtroppo il reintegro per la nostra azienda è stato irrilevante (40.000 euro a fronte di un taglio iniziale di 140.000 euro), per giunta comunicatoci con estremo ritardo in via definitiva il 27 dicembre dello scorso anno, quando ormai i progetti artistici, che sono anche progetti economici, erano di fatto già determinati. Pertanto la necessità imminente è quella di sanare un deficit considerevole che la Cooperativa Attori e Tecnici non è in grado di sostenere“.

Il Teatro Vittoria è diretto da Viviana Toniolo dal 1986: “Dal momento in cui è finalmente nato il Teatro Vittoria il quartiere è cambiato radicalmente. Hanno aperto molti altri locali e si diceva per Roma che Testaccio fosse diventata come una piccola Parigi“, raccontava la direttrice artistica a Raffaella Ceres nella nostra intervista di un paio di anni fa. “C’è bisogno di promuovere il fermento che si agita nei piccolissimi teatri off. ‘Salviamo i Talenti è una rassegna che offre al vincitore di stare in cartellone qui da noi. Non le sembra una cosa importantissima? Eppure i giornali non ne parlano. Persino al Ministero siamo considerati con una valutazione che assolutamente non tiene conto di quello che realmente facciamo. Questa pochezza mi ha addolorata ma mai fatta arrendere“.

Speriamo che la determinazione di Viviana faccia di nuovo la differenza e aiuti a salvare un teatro che rappresenta una delle grandi, importantissime case dell’anima della cultura romana. La Toniolo, da almeno un paio d’anni, denuncia il disinteresse pressoché totale delle istituzioni nei confronti del teatro: “In tutta Europa il teatro non è questo ‘fatto strano ed incredibile’! Qui in Italia si parla di crisi del teatro da quando io ero ragazzina che volevo far l’attrice […]! Il teatro all’estero esiste, la gente ci va! E qui come siamo ridotti? Semplicemente non se ne dà la giusta notizia. Il ministro Franceschini (nel 2017 Ministro dei Beni Culturali, ndr) ha parlato di tutti i generi di spettacolo, anche del circo (cosa che mi ha fatto piacere) ma del teatro di prosa no! Perché non c’è cultura, non si informano, c’è disattenzione, non sanno proprio come funziona il teatro e non ci vanno nemmeno a teatro! È atroce quello che succede e io mi accaloro ogni volta“.

62459316_2247807525310644_734687626660937728_n

(Foto: Matteo Montaperto)

In attesa (e nella speranza) che qualcuno risponda all’appello del teatro romano, A QUESTO LINK trovate la “mezza stagione 2019/2020” del Vittoria, appunto fino al dicembre di quest’anno.

The Parallel Vision ⚭ _ Paolo Gresta)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...