Cultura fotografia roma mostre a roma

Partita “Segni”, la mostra sulla violenza contro le donne

“Segni”, al Museo di Roma la mostra contro la violenza sulle donne

Sarà ospitata fino al 13 marzo 2022 nelle sale al piano terra del Museo di Roma a Palazzo Braschi l’esposizione “Segni“: un progetto pedagogico, fotografico e di comunicazione sul tema della violenza contro le donne, per sensibilizzare i giovani studenti e fornire loro alcuni strumenti culturali e cognitivi per contribuire alla prevenzione del fenomeno. 

Segni” testimonia infatti – attraverso immagini di ricerca personale e testimonianze – le storie, gli sguardi, i gesti e gli spazi di donne che hanno vissuto e subito esperienze di violenza domestica.

La mostra apre pochi giorni dopo la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre. Con l’occasione, vi ricordiamo che i Centri Antiviolenza di Roma Capitale offrono servizi specialistici di tanti tipi e soprattutto supporto per ogni forma di violenza di genere:

  • fisica
  • sessuale
  • psicologica
  • domestica
  • economica
  • stalking
  • molestie sul lavoro

Sul SITO DEL COMUNE DI ROMA trovate tutti i numeri e gli indirizzi email dei vari Municipi a cui è possibile rivolgersi.

Inoltre vi ricordiamo che è attivo il NUMERO 1522, il numero nazionale, gratuito, attivo h 24, dedicato alle vittime di violenza di genere e stalking.

I Centri Antiviolenza di Roma Capitale sono collegati al 1522 e rispondono h24 alle richieste di aiuto.

ragazza-prato-spighe-alberi
(Foto: © Simona Ghizzoni)

Il percorso della mostra

Segni” si articola in 33 “quadri fotografici”, che comprendono 42 scatti.

Autrici sono le artiste fotografe Simona Ghizzoni e Ilaria Magliocchetti Lombi, che hanno trasformato le testimonianze di alcune donne vittime di violenze domestiche in percorsi di immagini e testo, raccontando momenti di vita quotidiana comprensibili a tutti.

Con la mediazione dell’autoritratto, Simona Ghizzoni ha rivissuto su di sé i racconti ascoltati, ripercorrendo le esperienze vissute.

Ilaria Magliocchetti Lombi si è soffermata invece sui luoghi, gli oggetti, gli spazi familiari, dove la violenza è esplosa.

Ad accomunare ogni scatto è il focus posto dall’obiettivo su particolari apparentemente trascurabili che invece si sono rivelati essere i segni, appunto, da cogliere come indizi per individuare tempestivamente comportamenti o dinamiche violente.

La fotografia, linguaggio della contemporaneità che tutti usiamo e che ci esorta a fermarci e osservare con attenzione quel che abbiamo intorno, ci aiuta in questo processo di consapevolezza.

“Segni” nelle scuole

Il progetto “Segni” è già stato ospitato dall’I.C.S. Margherita di Navarra a Monreale e dal Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei di Palermo.

In entrambe le scuole sono stati svolti laboratori didattici sul tema che hanno fornito agli studenti una chiave di lettura profonda e inedita su tutta l’iniziativa e sul fenomeno.

Nei prossimi mesi il progetto coinvolgerà anche altre scuole sul territorio nazionale, sempre con l’obiettivo di guidare i più giovani e aiutarli a trovare gli strumenti concreti, culturali ed educativi, per contrastare il fenomeno della violenza contro le donne, rendendoli protagonisti e attori del cambiamento.

Per approfondimenti didattici e visite scolastiche: segreteria@cortile.va.

Segni” è promossa da Roma CultureSovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e realizzata dal “Cortile dei Gentili” e dalla Consulta femminile del Pontificio Consiglio della Cultura in collaborazione con il Centro antiviolenza Lilith di Latina. Con il contributo dell’Università Lumsa.

Servizi museali di Zètema Progetto Cultura.


INFO MOSTRA

– Titolo:
Segni

– A cura di:
Consuelo Corradi e Alessandra Mauro

– Dove:
Museo di Roma a Palazzo Braschi (sale piano terra) 
Piazza San Pantaleo 10

– Durata:
Fino al 13 marzo 2022

– Orario visita:
Dal martedì alla domenica in orario 10-19
24 e 31 dicembre: ore 10-14. Chiusa il 25 dicembre
L’ingresso al Museo sarà consentito esclusivamente ai soggetti muniti di Green Pass

– Biglietti:
Ingresso gratuito

– Info:
Tel 060608 tutti i giorni dalle 9 alle 19

(© The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: