Cultura food

“Roma Food Policy”, -25% TARI e lotta allo spreco alimentare

Roma Food Policy: guerra a spreco alimentare e -25% TARI per commercio

Lotta allo spreco alimentare: agevolazione Ta.Ri. del 25% per le attività commerciali che aderiscono al progetto

Come vi abbiamo raccontato pochi giorni fa, Parallel porta avanti una convinta politica editoriale contro lo spreco alimentare.

Ed è di ieri la notizia della nascita di “Roma Food Policy”, una iniziativa che si impegnerà a contrastare proprio le cattive abitudini legate al pessimo uso delle risorse alimentari “in eccesso”.

Il tutto attraverso una “politica sostenibile di riduzione dei rifiuti e recupero delle derrate alimentari in eccesso, da destinare alle categorie più fragili della società“.

cibo-verdure-frutta-roma-food-policy
Photo by Pixabay on Pexels.com

Roma lotta contro lo spreco alimentare

Roma Food Policy” permetterà a tutti gli operatori privati che si muovono nel settore alimentare di presentare al Comune di Roma i propri progetti di redistribuzione delle loro eccedenze, a titolo gratuito.

Questo consentirà di ricevere una riduzione della TARI del 25%, sulla parte variabile, in base alla quantità totale di cibo donato.

La riduzione della TARI del 25%

La riduzione della TARI viene concessa dopo la presentazione ad AMA S.p.A. di una istanza di rendicontazione finale, contenente la documentazione attestante l’avvenuta cessione a titolo gratuito delle eccedenze alimentari e dei quantitativi effettivamente donati nel corso dell’anno.

Le richieste di agevolazione possono essere presentate entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello di competenza.

Sprecate ogni anno 5,1 milioni di tonnellate di cibo

Combattere lo spreco alimentare è un tema delicato e attualissimo, sia a livello nazionale che mondiale.

La stessa Europa ha dato priorità a una strategia comune relativa all’economia circolare.

E il problema c’è ed è enorme. Soltanto in Italia infatti vengono prodotte, in un anno, circa 5,6 milioni di tonnellate di eccedenze alimentari, ovvero il 16,8% dei consumi annui.

Inoltre (dato quanto mai allarmante) ogni anno vengono sprecate, e non riutilizzate per alimentazione umana, 5,1 milioni di tonnellate di cibo che rappresentano il 15,4% dei consumi annui alimentari.

Una perdita economica che si traduce in 12,6 miliardi di euro all’anno. 210 euro di perdita pro capite.

roma-food-policy-spreco-alimentare

“Roma Food Policy”: un’idea che deve diventare modello

Roma quindi punta a trasformare “Roma Food Policy” in un vero e proprio modello di prevenzione e sostegno sociale, che sia in grado di apportare benefici sotto tutti i punti di vista.

Non soltanto a chi aderisce al progetto, ma a tutti i cittadini romani.

L’obiettivo è creare una vera e propria rete virtuosa che chiami in causa attività commerciali, associazioni del terzo settore e ovviamente gli abitanti della città.

Mettere a disposizione agevolazioni in merito alla TARI è un modo da parte di Roma Capitale di investire in maniera massiccia e diretta su una delle azioni più rilevanti in tema di prevenzione dei rifiuti.

Informazioni

Maggiori informazioni sul progetto “Roma Food Policy” solo disponibili direttamente sul sito di Roma Capitale.

The Parallel Vision ⚭ _ Paolo Gresta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: