benessere Cultura

Per Tutti: Cosa sono i DOMS?

Per Tutti: Cosa sono i DOMS?

DOMS è l’acronimo di “delayed onset muscle soreness“, che in italiano potrebbe essere tradotto in “indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata“. Questa definizione indica la sensazione di dolore e apparente rigidità dei muscoli avvertibile dopo l’allenamento.

Sintomi DOMS

Il dolore è percepito in maniera sorda e localizzata nel muscolo interessato, spesso combinato a ipersensibilità e apparente rigidità.

Aumenta con l’allungamento, la contrazione e la palpazione.

Solitamente aumenta di intensità nelle prime 24 ore dopo l’allenamento.

Il picco è tra le 24 e le 72 ore, per poi ridursi e scomparire a sette giorni dopo l’esercizio.

ragazza-ragazzo-mani-camice-verde
Photo by Karolina Grabowska on Pexels.com

Perché compaiono i DOMS?

Teoria dei microtraumi

La ragione va ricercata sul meccanismo che sta alla base del fenomeno.

A scatenare i DOMS sarebbero i microscopici danni arrecati alle fibre muscolari durante l’allenamento.

Il muscolo, che cerca di adattarsi rapidamente per prevenire danni muscolari più seri, lancia segnali nervosi di indolenzimento ogni volta che si esegue un’ulteriore contrazione muscolare.

Teoria dell’acido lattico

Una precedente teoria ipotizzava che il DOMS fosse collegato all’accumulo di acido lattico, che si pensava continuasse a essere prodotto dopo l’esercizio.

Questo accumulo veniva interpretato come “tossico e di scarto metabolico“, responsabile della percezione di dolore in una fase ritardata.

Questa teoria è stata ampiamente respinta poiché da più studi è dimostrato che l’acido lattico ritorna ai livelli normali entro un’ora dall’esercizio fisico e quindi non può causare il dolore che si verifica molto più tardivamente.

Potremmo ad ogni modo dire che i DOMS sono un chiaro sintomo dei microtraumi esercizio-dipendenti.

I DOMS non devono essere confusi con il dolore acuto, che insorge durante o subito dopo l’esercizio ed è causato da traumi, contratture, stiramenti o strappi muscolari.

I DOMS sono importanti?

Dipende. Nell’allenamento specifico del body building ad esempio, nel quale si ricerca la massima ipertrofia muscolare, avvertire i DOMS è piuttosto importante.

Questo perché la tecnica di allenamento per l’ipertrofia implica un massiccio utilizzo dell’allenamento eccentrico.

Se è vero che tale tecnica arreca numerosissimi microtraumi, è altrettanto vero che queste microscopiche lesioni partecipano allo stimolo di aumento della sezione muscolare.

Non stiamo dicendo che si tratta dell’unico fattore predisponente l’ipertrofia: se ci si allena in eccentrica ma senza raggiungere intensità elevate e i giusti TUT o se non si cura la dieta in modo adeguato, l’aumento di massa muscolare risulterebbe blando.

D’altro canto, rappresenta senza dubbio un requisito fondamentale.

Buon allenamento!


L’AUTORE

Roberto Dell’Ova, 36 anni, è nel mondo dello sport dall’età di 3 anni.

Prima il nuoto, poi basket, pallavolo, karate, calcio.

Da circa 15 anni lavora nel settore fitness come istruttore di sala pesi, ginnastica a corpo libero, allenamento funzionale.

È inoltre preparatore atletico e rieducatore posturale.

(© The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: