Arte

Apre “Canova. Eterna bellezza” a Palazzo Braschi

Come vi dicevo esattamente un mese fa, prende finalmente il via “Canova. Eterna bellezza“, l’attesa mostra-evento del Museo di Roma a Palazzo Braschi che da oggi e fino al 15 marzo 2020 accoglierà oltre 170 opere del maestro veneto, tra prestigiosi prestiti da importanti musei e collezioni italiane e straniere. Un evento incentrato sul legame tra il massimo esponente del Neoclassicismo e Roma che, fra ‘700 e ‘800, diventò la fucina del suo genio e inesauribile fonte di ispirazione. Un rapporto, quello tra lo scultore e la città, che emerge in una miriade di aspetti, unici e irripetibili.

Canova. Eterna bellezza” si divide in 13 sezioni:

  1. 1779: Canova a Roma
  2. La nascita del nuovo stile tragico
  3. Canova e la Repubblica romana
  4. Ercole e Lica
  5. I Pugilatori
  6. Il teorema perfetto: Antico e Moderno a confronto
  7. Canova e l’Accademia di San Luca
  8. Canova, Ispettore delle Belle Arti
  9. Canova e i busti del Pantheon
  10. Ultime opere per Roma
  11. Lo studio di Canova
  12. La Danzatrice
  13. Morte e glorificazione

Con l’arrivo di Canova (novembre 1779), Roma si conferma il centro dell’arte moderna che intende gareggiare con l’arte antica” racconta Giuseppe Pavanello, curatore della mostra. “Il colloquio dell’artista con il mondo classico è stato profondo, andando a incidere su istanze cruciali, prima fra tutte la volontà di far rinascere l’Antico nel Moderno e di plasmare il Moderno attraverso il filtro dell’Antico: istanze, dunque, creative nel senso pieno del termine. L’Antico bisognava ‘mandarselo in sangue’ – parole dello stesso Canova – sino a farlo diventare naturale come la vita stessa. Anche per tale motivo, l’artista si può considerare l’ultimo degli antichi e il primo dei moderni. Perciò lo scultore si rifiutò sempre di realizzare copie di sculture classiche, reputandolo lavoro indegno di un artista creatore, così come non volle mai intervenire con restauri sui marmi antichi, ‘intoccabili’ per definizione“.

Durante il percorso della mostra troverete anche 2 ulteriori contenuti di grande pregio. La “mostra nella mostra” di Mimmo Jodice, che con 30 fotografie di grande formato ritrae i marmi di Canova regalando al pubblico lo sguardo di uno dei più grandi maestri della fotografia. E l’installazione realizzata da Magister con Robotor, ovvero la più contemporanea riproduzione in scala reale del gruppo scultoreo di “Amore e Psiche giacente” di Antonio Canova. A partire da una scansione 3d del gesso preparatorio della scultura oggi esposta al Louvre di Parigi, un robot ha scolpito incessantemente per 270 ore un blocco di marmo bianco di Carrara di 10 tonnellate.

In mostra troverete opere come la “Danzatrice mani sui fianchi” (1806-1812), il “Paride” (1810 circa), “Amorino alato” (1794-1797), “Endimione dormiente” (1819), “La Religione” (1814-1815), “Fauno Barberini” (ante 1811), “Creugante“, “Maddalena penitente” e tanti altri capolavori provenienti da tutto il mondo, oltre a bozzetti, disegni, modellini e altre opere di alcuni artisti contemporanei a Canova.

Canova. Eterna bellezza” è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 19. Ingresso “solo mostra”: intero 13 euro, ridotto 11 euro. Info allo 060608. L’esposizione è promossa dall’Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale, prodotta dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e Arthemisia, organizzata da Zètema Progetto Cultura ed è realizzata in collaborazione con l’Accademia Nazionale di San Luca e con Gypsotheca e Museo Antonio Canova di Possagno.

The Parallel Vision  _ Paolo Gresta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...