Musica

#LiveReport: Riccardo Sinigallia a Villa Ada

Dicono che nelle traduzioni esista il “residuo traduttivo”, tutto quello che da una lingua a un’altra proprio non si riesce a trasportare. Delle cose che restano impossibili da far capire, a Riccardo Sinigallia viene proprio normale raccontare. Perché questo autore eccelso è capace di tradurre il suo immenso spirito in musica con enorme eleganza e naturalezza. E quello che resta incompreso è davvero poco.

La quarta serata di Villa Ada – Roma incontra il Mondo 2019 ha ospitato venerdì 21 giugno una delle firme più preziose della canzone italiana, la mente creativa dietro il sound dei Tiromancino ma anche quella che ha confezionato tantissimi successi per Niccolò Fabi, Max Gazzè, Coez, Motta. Senza contare il lavoro fatto con Marina Rei, Frankie hi-nrg mc, 24 Grana e tanti altri. “Ciao Cuore” (Sugar Music) si intitola l’ultimo disco di Riccardo, un album splendido uscito lo scorso settembre ed eletto miglior disco del 2018 dall’Agimp, l’Associazione dei Giornalisti e critici Italiani di Musica legata ai linguaggi Popolari.

Sinigallia lo propone dal vivo quasi nella sua interezza. Da “So delle cose che so” a “Backliner“, da “Bella quando vuoi” a “Dudù” (per l’occasione, sul palco, Riccardo danza il pezzo assieme alla figlioletta) e ancora “Niente mi fa come mi fai tu“, “Le donne di destra“, “Ciao cuore” e “A cuor leggero“. I suoni che escono dallo stage di Villa Ada sono poderosi, nonostante il velluto e la classe dei brani. La combo di cui si circonda il musicista romano, d’altronde, è di livello: Francesco Valente alla chitarra, Fish (Andrea Pesce) a tastiere e sintetizzatori, Ivo Parlati alla batteria e Laura Arzilli a basso e cori.

Assieme alla chitarra, al piano e alla voce di Sinigallia, la band dà vita a un intenso collage di Polaroid avanti e indietro nel tempo, ricamato da luci blu e rosse e dall’aria fresca del laghetto del parco che avvolgono le note poetiche e le liriche malinconiche di una musica che, a risentirla dal vivo e per un concerto intero, ti fa percepire ancora di più la sua mancanza nel quotidiano. Ti fa capire che in effetti “quello che è andato perso ci sembra un’altra vita”.

Riccardo infatti pesca da tutti e 4 i suoi album solisti (“Riccardo Sinigallia” Sony BMG – 2003, “Incontri a metà strada“, Sony BMG – 2006, “Per tutti“, Sugar Music – 2014 e “Ciao cuore“) mettendo in scaletta “Lontano da ogni giorno“, “Se potessi incontrarti ancora“, “Prima di andare via“, “Per tutti“, “E invece io“. Fino alle canzoni più evocative: la splendida “Bellamore“, primo singolo del primo album del 2003 e ovviamente “La descrizione di un attimo“, un inno della moderna canzone d’autore che sul prato di Villa Ada cantano tutti: anziani, adulti, giovani, ragazzini. Tutti.

Il live di Riccardo Sinigallia, aperto dall’ottimo duo Cascate (un it-pop in linea con le sonorità classiche di oggi ma che contiene inserti di apertura per un sound più ricco, in prospettiva), si chiude con le nobili presenze sul palco di 2 grandi ospiti come Francesco Zampaglione e Daniele Sinigallia. 2 fratelli, il primo acquisito e il secondo di sangue. Con 4 chitarre elettriche e distorte in scena, il concerto viaggia verso una conclusione in crescendo, rumorosissima, tirata, che bombarda il pubblico a colpi di decibel. Un finale carico di energia che sfocia nei sorrisi dei 7 musicisti al saluto finale. Il cuore e l’anima di questo immenso artista salutano Villa Ada, lui sembra felice, gli spettatori non potrebbero esserlo di più. E “chissà quante volte ci perderemo ancora prima di non perderci mai più”.

– Setlist: 
So delle cose che so 
Lontano da ogni giorno
Backliner 
Le donne di destra
Bella quando vuoi 
Dudù 
Se potessi incontrarti ancora 
Niente mi fa come mi fai tu
Ciao cuore 
A cuor leggero 
La descrizione di un attimo 
Prima di andare via
Malamore 
Per tutti 
E invece io
Bellamore 
Una rigenerazione

The Parallel Vision ⚭ _ Paolo Gresta)
(Foto: © Laura Sbarbori)

Annunci

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...