Letteratura

“Peste e corna”, il nuovo libro di Massimo Roscia a marzo in libreria

Due anni dopo il saggio “Di grammatica non si muore” (Sperling & Kupfer, 2016), Massimo Roscia torna con un nuovo capitolo della sua personale crociata contro l’abuso e il maltrattamento della lingua italiana, in strada come negli ambienti istituzionali. “Peste e corna” (Sperling & Kupfer) uscirà infatti a marzo e il tema del libro saranno le frasi fatte, quelle formulette logore e preconfezionate che hanno ormai invaso tutti gli ambienti del nostro vivere quotidiano.

Da “fai attenzione quando attraversi la strada”, “evita i luoghi troppo affollati”, “hai bisogno di dormire” a “è più forte di me”, “essere al settimo cielo”, “andare a tutto gas”, “prendere il toro per le corna”, fino a “correre a perdifiato”, “fumare come un turco”, “tirare tardi la notte”, “ridere a crepapelle”, “sognare a occhi aperti” e tantissimi altri: Massimo Roscia propone un viaggio brillante e curioso tra il burocratese, il “giornalese”, il lessico enogastronomico e quello delle previsioni del tempo.

image001

A rischio di darmi la zappa sui piedi, fare fiasco, perderci la faccia e pagarne lo scotto (con tutti gli annessi e connessi), ho deciso di intraprendere questa nuova mirabolante avventura. O la va o la spacca“, sottolinea l’autore nell’introduzione del volume. E lo fa usando come pretesto la storia di Mario, un mite impiegato romano che si imbatte di continuo nella quintessenza della banalità espressiva, fino ad avere il sospetto che a essere trita e ritrita non sia la lingua, ma le idee.

Giocando con le parole come Flaiano e Campanile, Roscia torna a farci sorridere e riflettere sull’uso, talvolta bizzarro, che facciamo dell’italiano e ci invita a cercare (almeno) un modo migliore per dire sempre le stesse cose. “Peste e corna” sarà presentato a Roma domenica 25 marzo presso Libri&Bar Pallotta (Piazzale di Ponte Milvio 23) alle 11.30.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...