Cultura

“Di Grammatica non si Muore”, arriva il nuovo libro di Massimo Roscia

Verrà presentato venerdì 14 ottobre “Di Grammatica non si Muore“, il nuovo libro di Massimo Roscia edito da Sperling&Kupfer e di cui l’autore parlerà assieme a Giuseppe De Filippi presso la Libreria Feltrinelli di Via Vittorio Emanuele Orlando 78 a Roma.

Reduce dall’enorme successo de “La Strage dei Congiuntivi” (Exòrma, 2014), Massimo torna dunque con un altro coraggioso e interessante tentativo di proteggere la lingua italiana da sfondoni, luoghi comuni, orrori grammaticali, mostruosità lessicali e tutto ciò che di male esiste in una lingua, così come la possiamo incontrare quotidianamente in ogni angolo del nostro Paese.

di-grammatica-non-si-muore-massimo-roscia-2
Senza annoiare il lettore, “Di Grammatica non si Muore” frulla tutti assieme i fondamenti dell’italiano e si diverte a calarli in esempi contemporanei (dai ritmi rap alle serie tv, dai fantasy ai videogame). Il libro propone inoltre piccoli giochini per la memoria attraverso i quali evitare gli errori grammaticali più comuni, cerca di estirpare dal linguaggio moderno parole come “ciaone” o “apericena” e regala molte altre sorprese.

Nonostante le sadiche sevizie inflitte a colpi di qual’è, pò, stò, ce né, almeno che, senza sé e senza ma, d’avvero e daccordo, avvolte e apparte”, dice Massimo, “nonostante lo sversamento di liquami sotto forma di condizionali utilizzati al posto dei congiuntivi; nonostante i “come ai fatto?”, i “vietato hai minori” e le altre mutilazioni della povera lettera H; nonostante tutto… l’italiano (che è una lingua forte, reattiva, resistente agli urti e capace di generare i necessari anticorpi) sopravviverà. Lo sò per certo“.

di-grammatica-non-si-muore-massimo-roscia-3
Massimo Roscia è nato a Roma nel 1970. Critico enogastronomico, condirettore editoriale del periodico Il Turismo Culturale, docente di comunicazione, tecniche di scrittura, editing e marketing territoriale, è autore di romanzi, racconti, saggi e sceneggiature. A distanza di due anni da “La strage dei Congiuntivi” torna ad occuparsi di grammatica. E questa volta lo fa sorridendo e senza uccidere nessuno.

L’appuntamento è per le 18.01 (puntuali) nella libreria romana, con ingresso libero. Ulteriori dettagli su “Di Grammatica non si Muore” sono disponibili collegandosi al sito www.sperling.it oppure cliccando sulla sua Pagina Facebook Ufficiale.

di-grammatica-non-si-muore-massimo-roscia-1

Massimo Roscia, “Di Grammatica non si Muore
Editore: Sperling&Kupfer
Pagine: 238
Euro: 15,90

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...