Arte

“Hokusai”, onde d’arte giapponese all’Ara Pacis

Scenari naturali, paesaggi, animali, fiori, ritratti, immagini di fantasmi e spiriti, di guerrieri e bellissime fanciulle. Da oggi e fino al 14 gennaio 2018, l’arte di Katsushika Hokusai sarà in mostra al Museo dell’Ara Pacis per un’esposizione dedicata al Maestro giapponese mai vista prima in Italia.

Come vi dicevo lo scorso maggio, sono 200 le opere presentate, tra silografie policrome e dipinti su rotolo, oltre ad una serie di manuali e di manga esposti all’interno di teche. “Hokusai – Sulle orme del Maestro” si articola in 5 sezioni: “Meishō: mete da non perdere”, “Beltà alla moda”, “Fortuna e buon augurio”, “Catturare l’essenza della natura“ e “Manga e manuali per imparare“.

Con la mostra dedicata ad Hokusai si concludono gli appuntamenti dedicati all’arte giapponese per le celebrazioni dei 150 anni di relazioni tra Italia e Giappone” sottolinea Claudio Parisi Presicce, Sovrintendente capitolino ai Beni Culturali, “iniziati con la mostra su Domon Ken e poi proseguiti con gli eventi a Milano e a Firenze“.

Le opere ukiyoe (“immagini del Mondo Fluttuante”) saranno esposte in due rotazioni a causa dello stato di conservazione e della fragilità dei materiali. Oltre alla celebre “Grande Onda” (1830-32 circa), che fa parte della serie delle “Trentasei vedute del monte Fuji“, di Hokusai potrete ammirare anche “Giornata limpida col vento del sud” (1830-32 circa), “Il monte Fuji al tramonto” (1843), “Carpa e tartaruga” (1839), “Dragone rampante” (1846), “La cascata di Onō lungo la strada Kiso” (1830-32 circa) e tantissimo altro materiale proveniente dal Chiba City Museum of Art, da alcune importanti collezioni giapponesi e anche dal Museo d’Arte Orientale Edoardo Chiossone di Genova.

Proprio dal capoluogo ligure è arrivata una “seconda onda” di Hokusai, oltre a quella che appartiene alla collezione Kawasaki Isago no Sato Museum. Le due opere si alterneranno a metà del periodo espositivo per motivi conservativi.

Inoltre, “Hokusai – Sulle orme del Maestro” propone anche un confronto di grande fascino con le opere dei suoi allievi Katsushika Hokumei, Teisai Hokuba, Ryūryūkyo Shinsai, Gessai Utamasa e Totoya Hokkei attraverso splendidi dipinti su rotolo.

Infine, l’esposizione dedicata al maestro giapponese offre ampio spazio all’arte di Keisai Eisen, apprezzato autore ottocentesco famoso per i suoi ritratti di bellissime cortigiane in kimono e presentato qui in Italia per la prima volta.

La mostra è aperta tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30. Il costo del biglietto è di 11 Euro, ridotto 9 Euro. “Hokusai” è a cura di Rossella Menegazzo e organizzata da MondoMostre Skira assieme a Zètema Progetto Cultura. Maggiori informazioni potete trovarle cliccando su www.hokusairoma.it.

The Parallel Vision ⚭ _ Paolo Gresta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...