Arte Cultura

“Biosphere”, il progetto di Beverly Barkat targato Nomas

“Biosphere”, il progetto di Beverly Barkat targato Nomas Foundation

A partire dalla ricerca estetica di Beverly Barkat, la piattaforma dedicata a Biosphere è uno spazio di azione, scambio, riflessione, interconnessione socioculturale che approfondisce l’urgente questione dell’inquinamento planetario di interi ecosistemi viventi provocato da materiali plastici.

Il progetto artistico “Biosphere” 

Biosphere è un progetto artistico e un processo che, a partire dal 2019, sta coinvolgendo comunità di ogni parte del mondo invitate a raccogliere rifiuti plastici che l’artista sta convertendo in una scultura vivente, destinata a riflettere l’impasse della nostra società.

Lo stesso global warming che sta colpendo il pianeta e ha reso l’estate 2021 la stagione con temperature massime mai registrate prima è una delle molteplici anomalie strutturalmente connesse con un’industrializzazione fuori controllo.

In una prospettiva postumana, dinanzi agli effetti devastanti dell’industrializzazione neoliberista, una comunità consapevole degli effetti catastrofici di antropocene chiede un nuovo patto globale in grado di arrestare i processi di avvelenamento di mari, oceani, fiumi, falde acquifere, terre emerse, atmosfera, foreste, animali, piante e qualsiasi altra forma vivente.

Universo che consente intra-azioni reciproche, la Biosphere emerge come soggetto politico dentro la società contemporanea.

plastica-arte-biosphere

Umano – Non umano

Considerando il pensiero umano come un processo auto-trasformativo, mobile, empatico, aperto, il passaggio epocale dei nostri giorni è la rinascita di un soggetto non umano entangled con il pensiero umano, la biosfera.

In una dimensione temporale inclusiva, il pensiero umano nasce ed esiste in rapporto al soggetto non umano: le tracce di questo legame profondo si colgono nella stratificazione archeologica, nella produzione materiale, nella tradizione orale, nei testi scritti di qualsiasi cultura ed epoca.

Le questioni sulla natura dei nostri rapporti con la biosfera hanno attraversato gli immaginari delle culture preistoriche, la riflessione delle dottrine etiche, la speculazione filosofica, i dibattiti di tarda antichità e medioevo, la razionalità moderna.

Oggi un’interpretazione originale di tali rapporti considerati come diffrazione del realismo agenziale offre alla comunità globale nuovi percorsi ai quali ciascuno può attribuire significati al contempo differenziati e universali:

  • rigenerare la modernità dalle proprie radici
  • nutrire la relazione rizomatica con il passato
  • progettare una visione diversa del tempo
  • agire una condizione postumana
  • esplorare e creare un cambiamento epocale

La piattaforma di Biosphere intende nutrire e rafforzare processi individuali e collettivi per conferire empowerment pubblico al cambiamento epocale a sostegno della vita di tutte le specie viventi.

Informazioni

Biosphere è un progetto di Beverly Barkat a cura di Raffaella Frascarelli di Nomas Foundation.

Tutte le informazioni sul progetto potete trovarle sul sito www.biosphereproject.org.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: