Cultura food

Aventina, un emporio di eccellenze dal nord al sud Italia

Aventina Roma, un emporio di eccellenze dal nord al sud Italia

Una bottega di prossimità. Un emporio. Un ristorante. Un luogo di condivisione incastonato tra la Piramide Cestia e il Circo Massimo, su Viale Aventino, a pochi passi da Piazza Albania.

È qui che nasce Aventina – Carne e Bottega, uno spazio di 250 mq che si configura come luogo di eccellenze engastronomiche dal nord al sud Italia (e non solo), attraverso un’attenta selezione dei prodotti da offrire che passa per un’accurata ricerca sul campo.

Se volete mangiare carne a Roma e scoprire qualcosa di nuovo in zona Piramide, Aventina potrebbe essere una sorpresa da inserire nella vostra mappa dei ristoranti preferiti.

Il format Aventina

Creatore e ideatore di questa nuova impresa made in Italy è Andrea Ceccarelli, imprenditore che viene dal settore immobiliare e che ha voluto riprendere il concetto di “bottega” mettendo sotto una sola insegna il meglio dell’enogastronomia nazionale ed estera, affiancata alla possibilità di poter consumare direttamente da Aventina i prodotti esposti al banco.

Un format che in zona ha già attecchito e che Ceccarelli ha in programma di replicare in altre aree di Roma e non solo.

Acquisto al dettaglio e consumo in loco, dunque, grazie al ristorante che offre un menu basato sull’ampia offerta gastronomica, fresca o a scaffale.

Ecco allora i formaggi, le selezioni di salumi, il pane, i prodotti del territorio che arrivano da nord, centro e sud Italia.

E poi ovviamente la grande offerta di carni italiane e straniere in bella vista al bancone interno, con la possibilità di scegliere quelle preferite e mangiarle seduti al ristorante affacciato sulla sala.

Se “dove mangiare a Roma” è una domanda che vi ossessiona tutti i weekend, Aventina potrebbe essere una delle soluzioni che vi semplificano la vita.

Un luogo per riscoprire l’artigianalità

Aventina diventa allora il luogo in cui riscoprire il valore dell’artigianalità insieme a quello delle relazioni umane.

E se Ceccarelli è la mente dietro al progetto, chef Matteo Militello (ex Brado) è il braccio operativo in cucina, impegnato nella minuziosa selezione dei prodotti disponibili in negozio.

Militello vi darà l’occasione di provare esclusivi tagli di carne che gli saranno indicati direttamente dal commensale, dando vita a una originale esperienza per gourmand.

Tutto intorno, il “corpo” di Aventina: un negozio che accoglie i clienti con la lunga e ricca vetrina dedicata alla gastronomia dove trovano spazio formaggi di ogni tipo e provenienza, olive, melanzane, affettati da scegliere tra 5 prosciutti tagliati a mano (4 italiani e 1 spagnolo), insaccati dalla Puglia, dal Friuli, dalle Alpi.

A fare da contrappunto, il lungo corridoio pieno di scaffali carichi di conserve, barattoli di caffè, vini e bollicine (un’enoteca di circa 250 etichette curata dal sommelier Gabriele Giannattasio), cofanetti regalo di paste e sughi, confezioni di dolci.

Ristoranti carne Roma: L’emporio 2.0

Un vero e proprio emporio 2.0 che ruota intorno alla macelleria, cuore pulsante di Aventina.

Questa infatti vuole essere il nuovo punto di riferimento della carne più pregiata, frutto di un minuzioso lavoro di ricerca in cui sono state individuate le migliori razze allevate nei pascoli del nostro territorio, con uno sguardo anche al panorama estero. 

Negli anni si è persa la piacevolezza della masticazione della carne” spiega Matteoper colpa dell’allevamento intensivo: le bestie non camminano più e non stando all’aria aperta non sviluppano muscolo“.

La scioglievolezza, fatta esclusione per le grandi tecniche di frollatura, non è un pregio, anzi“.

L’animale deve invece avere una vita dignitosa, muoversi senza restrizioni in uno spazio giusto, dove la terra e la natura circostante possano assorbire tutta la parte inquinante che esso stesso genera. Basti pensare che gli allevamenti di bovini producono più gas serra dei trasporti!“.

Da Aventina troverete allora:

  • la Fassona piemontese di Oberto, una razza allevata tra le province di Cuneo e Torino, esclusivamente capi femmina che vantano una naturale distribuzione del grasso per una carne più tenera e saporita
  • il Coniglio che è pressoché scomparso nei menu di molti ristoranti, in questo caso di razza grigio di Carmagnola
  • la Sashi di origine finlandese
  • la Rubia Gallega come massima espressione della carne spagnola
  • Black Angus
  • Chianina
  • Simmenthal
  • Wagyu-Kobe

Per l’aperitivo, infine, Aventina propone taglieri di salumi e formaggi Slow Food e una selezione di insaccati di mare come la bresaola di tonno, il pesce spada affumicato, il salmone e il carpaccio di cuore di baccalà. 

Il tutto accompagnato da birre artigianali o proposte di miscelazione tra gin, grappe, rum e amari.

Informazioni

Aventina – Carne e Bottega
Viale della Piramide Cestia 9

Orari di apertura:
Bottega: 9.30-14 / 16-20
Ristorante: 18–22.30
Chiuso la domenica

Tel: 06-66594151
Email: info@aventinaroma.com

The Parallel Vision ⚭ _ Paolo Gresta)
(Foto: © The Parallel Vision)
(Foto di copertina: © Alberto Blasetti)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: