Cultura

Franceschini: “Digitale apre un nuovo tempo da esplorare”

Il ministro Franceschini: “Il digitale apre un nuovo tempo da esplorare”

Ci siamo trovati di colpo immersi in un cambiamento epocale, qualcuno ha detto che in un anno è cambiato quello che normalmente sarebbe cambiato in 10 anni e nella nostra vita sono entrate prepotentemente delle situazioni che non immaginavamo di incontrare così in fretta“: lo ha detto il ministro della cultura Dario Franceschini nel suo intervento alla presentazione del nuovo Rapporto Civita, “Next Generation Culture – Tecnologie digitali e linguaggi immersivi per nuovi pubblici della cultura“.

Molte cose che abbiamo scoperto in quest’anno, in particolare il confronto con il digitale, resterà nelle vite sociali, nel modo di organizzare il lavoro, di frequentarci, di incontrarci anche dopo la pandemia e quindi dobbiamo assolutamente esplorare questo tempo nuovo”.

mani-tablet-digitale-schermo-ipad
Photo by Pixabay on Pexels.com

“Tante le iniziative già messe in campo”

Il ministero” ha proseguito il Ministro “ha promosso diverse iniziative che sono partite anche dall’esperienza della pandemia“.

Abbiamo incentivato e finanziato la partenza di una piattaforma che si chiama ITsART, creata da Cassa Depositi e Prestiti, che offre la cultura italiana in formato digitale, integrando l’offerta dal vivo sia nella fase del rientro lento alla normalità sia in forma definiva offrendo un’opportunità in più per avvicinarsi alla cultura“.

Abbiamo inoltre finanziato la nascita di una Digitaly Library che ha l’obbiettivo molto ambizioso di digitalizzare tutto il patrimonio enorme, sconfinato di dati dei nostri archivi, delle nostre biblioteche, delle nostre soprintendenze, dei nostri Istituti, mettendoli a disposizione degli studiosi e di tutti“.

È un’operazione importante che verrà finanziata con le risorse del Recovery“.

“Gli interventi contemporanei di qualità si conciliano con la conservazione”

Dario Franceschini è inoltre intervenuto alla riapertura della Domus Aurea: “La Domus Aurea viene arricchita […] da un intervento di architettura contemporanea, realizzato da Stefano Boeri, che dimostra come si possano fare interventi contemporanei di qualità che svolgono una funzione e si conciliano perfettamente con la tutela e la conservazione del patrimonio del passato”.

È un’altra grande occasione di arricchimento del nostro patrimonio culturale in un luogo simbolo per tutta Italia e per tutto il mondo“.

Fra poco più di un mese” ha continuato Franceschinisi aprirà il G20 dei ministri della cultura all’interno del Colosseo“.

Questo è un modo per dimostrare che l’Italia investe sul futuro anche sulla base della grandiosità di quello che hanno fatto le generazioni che ci hanno preceduto“. 

“Pronti a gestire anche il Parco di Colle Oppio”

La Domus Aurea è un luogo stupendo, adesso dobbiamo renderlo stupendo anche fuori” ha continuato il Ministro.

C’è un problema che si chiama Parco di Colle Oppio“.

Siamo pronti anche come Parco archeologico del Colosseo a prendere in gestione il Parco di Colle Oppio all’interno del Parco archeologico del Colosseo perché sarebbe il modo di renderlo, come è giusto che sia, uno dei luoghi più collegati al Colosseo in tutto il suo splendore, non invece nel degrado che in alcune parti è davvero imbarazzante e mal si concilia con lo splendore della Domus Aurea e del Colosseo“.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: