Arte Cultura

Via a Route 313. Andrea Gandini ridà vita agli alberi tagliati

Via a Route 313 _ Arte in Sabina. Andrea Gandini ridà vita agli alberi tagliati

È partito ufficialmente il progetto Route 313_ Arte in Sabina. Già da qualche settimana l’artista romano Andrea Gandini sta lavorando nel bosco “Il Pago” di Vacone per dare vita ai tronchi recentemente tagliati.

Il progetto Route 313

Route 313_ Arte in Sabina è un progetto artistico che ha lo scopo di attualizzare, recuperare, valorizzare, promuovere e preservare il territorio della Sabina.

Il tutto attraverso un percorso di opere d’arte pubblica e ambientale contemporanee per tramandare la storia millenaria della provincia di Rieti e le sue radici, rendendole fruibili e prossime alle nuove generazioni.

L’iniziativa vuole inoltre migliorare la conoscenza dei luoghi, incoraggiando i collegamenti e l’accesso, consolidando le tradizioni a vocazione agricole e pastorizie e la ricchezza storico paesaggistica. 

Il progetto darà inizio ad un futuro percorso eco-culturale che vedrà coinvolti i principali e più caratteristici comuni collegati alla Ternana, così come le “Vie dell’olio” o le “Strade del Vino”, aprendo il territorio a un turismo attento al valore artistico e naturalistico. 

L’artista

Andrea Gandini, che abbiamo intervistato lo scorso anno in merito alla realizzazione di 2 alberi scolpiti alle porte di Monterotondo, si sposterà poi a Casperia per recuperare il famoso tronco all’ingresso del centro storico.

L’artista ha incontrato le classi seconde della scuola secondaria superiore di primo grado di Casperia e Cottanello: “Ho iniziato a scolpire nel garage di casa mia ma poi mi son detto ‘perché non farlo per strada?’“.

Per me è un onore lavorare su questi tronchi e trasformarli in mie opere”.

Hanno illustrato il progetto i 3 ideatori: la storica dell’arte Carlotta Degl’Innocenti, Riccardo Serena del Centro Metaculturale di Forano e la responsabile della Comunicazione Valentina Alfei.

Sono intervenuti inoltre gli insegnanti Alessandra Paris, Alessandra Battisti e Marco Caporali, Lorenzo Capanna per il comune di Casperia, Alessio Mancini per il comune di Vacone e Angelo Bernardini, Presidente del Centro Metaculturale di Forano.

Il progetto è stato selezionato tra gli 11 progetti risultati vincitori dell’avviso pubblico regionale “Lazio contemporaneo”.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: