Cultura

Riaprono domani i luoghi della cultura di Roma e del Lazio

Riaprono da domani i luoghi della cultura di Roma e del Lazio

Prosegue la riapertura nei giorni feriali dei musei e dei parchi archeologici del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo nelle regioni classificate gialle, come previsto dalle disposizioni introdotte dal Dpcm del 14 gennaio 2021, con orari e modalità verificabili sui siti internet dei singoli istituti culturali.

arco-cielo-prato-alberi
(Foto: © The Parallel Vision)

Gli spazi culturali statali di Roma che ripartono

Sulla base dell’ordinanza firmata dal Ministero della Salute, a Roma riaprono quindi dal lunedì al venerdì, a partire da lunedì 1 febbraio:

  • la Galleria Borghese
  • il Parco Archeologico del Colosseo
  • le Gallerie Nazionali di Arte Antica di Palazzo Barberini
  • la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea
  • Castel Sant’Angelo
  • la Crypta Balbi, con ingresso omaggio e visite guidate gratuite tramite prenotazione al costo di 2 euro sul sito del Museo Nazionale Romano
  • il Pantheon e la Galleria Spada

I luoghi del resto del Lazio

Sempre da domani, lunedì 1 febbraio, nel Lazio aprono:

  • Villa Adriana e Villa d’Este a Tivoli
  • il Museo Archeologico Nazionale di Formia
  • l’abbazia di Montecassino
  • la Cappella dell’Annunziata a Cori
  • il Museo Archeologico Nazionale “G. Carettoni” e l’Area Archeologica di Casinum a Cassino
  • il Museo Archeologico Nazionale di Palestrina e Santuario della Fortuna Primigenia
  • il Museo Archeologico Nazionale di Tuscania
  • la Chiesa di San Pietro e la Chiesa di Santa Maria Maggiore a Tuscania
  • il Museo archeologico di Vulci a Canino
  • il comprensorio archeologico e Antiquarium di Minturno
  • il Monastero di San Benedetto Santo Speco di Subiaco
  • il Monastero di Santa Scolastica
  • il Museo delle Navi Romane di Nemi
  • il Museo Giacomo Manzù di Ardea
  • il Museo Nazionale Etrusco di Rocca Albornoz a Viterbo
  • Palazzo Altieri a Oriolo Romano
  • Palazzo Farnese a Caprarola
  • Villa Lante di Bagnaia

Chi riapre da martedì 2 febbraio

Dal 2 febbraio, invece, a Roma apriranno di nuovo al pubblico:

  • il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia
  • il Parco archeologico di Ostia Antica
  • il Museo Boncompagni Ludovisi
  • il Museo Andersen
  • il Museo degli Strumenti Musicali

Sempre dal 2 febbraio, nel Lazio riapriranno:

  • il Museo Archeologico Nazionale di Tarquinia
  • la Necropoli di Monterozzi a Tarquinia
  • il Museo Archeologico Nazionale e l’Area Archeologica di Sperlonga
  • Villa Giustiniani di Bassano Romano

Gli altri luoghi della cultura che riaprono dal 3 febbraio

Da mercoledì 3 febbraio riprenderanno le visite al Museo Nazionale Archeologico Cerite e alla Necropoli della Banditaccia a Cerveteri.

Da venerdì 5, ogni venerdì, tornerà accessibile l’abbazia greca di San Nilo e annesso museo a Grottaferrata.

Dal 7, ogni domenica, sarà aperta al pubblico la Basilica Di San Cesareo De Appia, a cura della Curia. 

Da lunedì 8 febbraio a Roma riapriranno le sedi del Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo, delle Terme di Diocleziano e di Palazzo Altemps.

La lista dei luoghi della cultura aperti, in continuo aggiornamento, è consultabile – con orari ed eventuali modalità di visita – sul sito beniculturali.it/evento/aperturadeimusei

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)
(Foto: © The Parallel Vision)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: