Fotografia Roma

Skira pubblica 2 libri fotografici su Sordi e la sua Villa

Skira pubblica 2 volumi fotografici su Alberto Sordi e la sua Villa

In occasione dell’inaugurazione della mostra dedicata al centenario della nascita di Alberto Sordi, Skira Editore rilascia 2 splendidi volumi fotografici incentrati sul grande attore romano e sulla sua “inaccessibile” Villa, che per l’esposizione viene aperta per la prima volta al pubblico.

alberto-sordi-occhio-skira

“Alberto Sordi 1920-2020”

Il volume, che rappresenta il catalogo ufficiale della mostra, propone un viaggio spettacolare alla scoperta dell’artista e dell’uomo Alberto Sordi, un ritratto completo in tutti i suoi risvolti e le possibili sfaccettature.

Un racconto che lascia emergere il contributo unico e insostituibile che ci ha lasciato in eredità.

Alberto Sordi 1920-2020” non è solo un tributo a un genio del nostro cinema, ma un omaggio alla costruzione della nostra stessa identità, grazie a un viaggio che unisce immagini, filmati e parole impressi nella memoria di milioni di persone ai percorsi di una vita privata altrettanto dinamica e generosa, anche se più riservata.

Il libro è introdotto dai contributi dei curatori Alessandro Nicosia, Vincenzo Mollica, Gloria Satta e di Maurizio Porro e Goffredo Fofi.

Scheda del libro

  • A cura di Alessandro Nicosia con Vincenzo Mollica e Gloria Satta, “Alberto Sordi 1920-2020
  • Edizioni: Skira
  • Pagine: 256
  • Euro: 35,00
  • Codice ISBN: 978-88-572-4368-9
villa-sordi-salotto-quadro-libri-alberto-sordi

“Villa Sordi”

“In questa casa sono felice. E la mattina, quando mi sveglio e mi affaccio alla finestra, vedendo Caracalla e il campanile romanico con le mura, sento che lì sono proprio a Roma, nel cuore della città, ma lontano dalla contaminazione del caotico centro”.
Alberto Sordi

L’amore di Sordi per la sua città è la premessa per parlare di un altro rapporto vissuto dall’attore in forma altrettanto viscerale: quello con la sua casa.

Che non è stata e non è un’abitazione qualunque, ma un simbolo per tutti i romani: una villa maestosa affacciata sulle Terme di Caracalla, impossibile da ignorare per chiunque percorra l’incrocio di strade tra piazzale Numa Pompilio, via di Porta San Sebastiano e le grandiose terme imperiali.

La villa di Via Druso n. 45 a Roma, nel rione XIX Celio (primo municipio), oggi nota come Villa di Alberto Sordi, è stata progettata dall’ingegnere architetto Clemente Busiri Vici (Roma 1887-1965) che la realizzò nel 1928-1929, tra le 2 guerre, per la cooperativa ASCESA (Società Anonima Cooperativa Edilizia Amministrazioni Statali) e il primo proprietario, “socio assegnatario”, fu il ministro Alessandro Chiavolini.

Nel 1954 la acquistò Alberto Sordi.

La villa si presenta come un’alternativa agli esempi razionalisti dell’epoca (anni ’20 del secolo scorso) esprimendo, senza volontà esibizionistica, il tema residenziale privato in maniera funzionale, evitando limiti geometrici prestabiliti, con un’articolazione spaziale concepita in base alla conformazione del terreno in declivio e all’ampia panoramica circostante.

Scheda del libro

  • Villa Sordi
  • Edizioni: Skira
  • Pagine: 104
  • Euro: 25,00
  • Codice ISBN: 978-88-572-4418-1

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: