benessere

Per Tutti: I benefici di allenarsi in acqua ad agosto

Quanti in questi giorni sono in vacanza al mare, desiderosi di rilassarsi e staccare la spina. Ecco 3 esercizi da fare in acqua che migliorano il tono muscolare e anche la vostra pelle.

Per Tutti: I benefici di 3 esercizi da fare in acqua ad agosto

Quanti in questi giorni sono in vacanza al mare, desiderosi di rilassarsi e staccare la spina, ma anche intenzionati ad approfittare dei giorni di ferie per allenarsi, senza strafare ma continuando comunque ad essere attivi.

I benefici di allenarsi in acqua

Tanti sono i benefici che otteniamo con una semplice camminata in acqua, specialmente se di mare, perché i sali minerali in essa contenuti nutrono la pelle, migliorandone l’aspetto. 

Se vogliamo attivare il tono muscolare di gambe, glutei e addome (che funge come sappiamo da stabilizzatore) dobbiamo lavorare con il livello dell’acqua sopra al ginocchio, o meglio ancora salire a metà coscia, attivando anche i glutei. 

Più indicato lavorare con acque non troppo calde o meglio ancora fredde per una maggiore attivazione del sistema venoso.

Dedichiamo 20-30 minuti al giorno a questa attività, che diventa un ottimo alleato nella riduzione di cellulite, ritenzione idrica e gonfiore alle gambe.

Ricordiamoci sempre di reidratarci durante e dopo l’attività fisica maggiormente in questo periodo dell’anno.

Ecco 3 esercizi da poter svolgere in qualsiasi momento, senza bisogno di attrezzature.

mare-camminare-riva-sea-shore-sun-sole-tramonto-nuvole
Photo by Tim Mossholder on Pexels.com

CAMMINATA

Cominciamo a camminare sulla battigia per 5 minuti, lavorando bene con la pianta del piede, poggiando prima il tallone, poi tutta la pianta per finire con la punta.

Proseguiamo aumentando il livello dell’acqua fino ad arrivare sopra al ginocchio o addirittura alle anche.

CORSA ALTERNATA A SKIP

Il livello dell’acqua deve essere almeno sopra le ginocchia.

Possiamo iniziare con un paio di minuti di corsa sul posto, passare a 2 minuti di corsa con movimento per finire con 1 minuto di skip (corsa sul posto a ginocchia alte).

Dopo aver recuperato 2 minuti si può ripetere per 2 o 3 volte in base al grado di preparazione.

BRACCIA E SPALLE

Immergiamoci in acqua fino all’altezza delle spalle ed eseguiamo con le braccia dei sollevamenti laterali, partendo con le braccia lungo i fianchi, facendole salire fino alle spalle.

Stesso sollevamento delle braccia lo possiamo eseguire sul piano frontale.

Spinte delle mani frontalmente (partendo con le mani vicino alle spalle, si distende il braccio frontalmente o lateralmente).

Ogni esercizio può essere eseguito per 20 ripetizioni ognuno per 3 serie ognuno.

Buon allenamento e buone vacanze!


L’AUTORE

Roberto Dell’Ova, 36 anni, è nel mondo dello sport dall’età di 3 anni.

Prima il nuoto, poi basket, pallavolo, karate, calcio.

Da circa 15 anni lavora nel settore fitness come istruttore di sala pesi, ginnastica a corpo libero, allenamento funzionale.

È inoltre preparatore atletico e rieducatore posturale.

(© The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: