Arte Mostre

Banksy, a settembre la mostra al Chiostro del Bramante

Spostata la mostra di Banksy al Chiostro del Bramante: sarà dall'8 settembre 2020 all'11 aprile 2021.

“Banksy a visual protest” sta per arrivare al Chiostro del Bramante

Dall’8 settembre 2020 all’11 aprile 2021 oltre 90 opere, in un percorso espositivo rigoroso, narreranno il mondo di Banksy nelle stanze del Chiostro del Bramante. “Banksy a visual protest” racconterà l’artista “sconosciuto” che ha conquistato il mondo grazie a opere intrise di ironia, denuncia, politica, intelligenza, protesta.

In esposizione troverete lavori come “Love is in the Air“, “Girl with Balloon“, “Queen Vic“, “Napalm“, “Toxic Mary“, “HMV“, fino alle prove di stampa per il libro “Wall & Piece” e ai progetti discografici per le copertine di vinili e CD.

mostra-banksy-dal-21-marzo-2020-Happy-Choppers-2003 (1)

I temi delle opere di Banksy

Facevo proprio schifo con la bomboletta, così ho cominciato a ritagliare stencil“: dalle parole di Banksy l’indicazione sulla tecnica da lui più utilizzata.

In mostra, grazie allo stencil: stampe su carta o tela, insieme a una selezione di opere uniche realizzate con tecniche diverse dall’olio o dall’acrilico su tela allo spray su tela, dallo stencil su metallo o su cemento ad alcune sculture di resina polimerica dipinta o di bronzo verniciato.

La guerra, la ricchezza e la povertà, gli animali, la globalizzazione, il consumismo, la politica, il potere, l’ecologia: sono questi i temi affrontati da Banksy.

Il percorso espositivo prevede, anche comprendendo più di 20 progetti per copertine di dischi e libri, un arco temporale dal 2001 al 2017. Tutte le opere provengono da collezioni private.

La vita dell’artista

Presumibilmente nato a Bristol all’inizio degli anni ’70, Banksy è considerato uno dei maggiori esponenti della street art ed è stato inserito nel 2019 da ArtReview al 14esimo posto nella classifica delle 100 personalità più influenti nel mondo dell’arte. Ma nessuno, a parte i suoi amici e i suoi collaboratori più stretti, conosce la sua identità.

“Non so perché le persone siano così entusiaste di rendere pubblici i dettagli della vita privata: l’invisibilità è un superpotere”.

Quello che sappiamo è che si è formato nella scena underground della Capitale del Sud Ovest dell’Inghilterra, dove ha collaborato con diversi artisti e musicisti e che la sua produzione artistica è iniziata a fine anni ’90. Da quel momento in poi ha iniziato a invadere numerose città, da Bristol a Londra, a New York, a Gerusalemme fino a Venezia con graffiti e varie performance e incursioni.


INFO MOSTRA

– Titolo:
“Banksy a visual protest”

– Organizzata da:
DART Chiostro del Bramante e 24 ORE Cultura. Ideata da Madeinart

– Dove:
Chiostro del Bramante
Via Arco della Pace 5

– Durata:
Dall’8 settembre 2020 all’11 aprile 2021

– Orario visita:
Da lunedì a venerdì 10–20. Sabato e domenica 10–21

– Biglietti:
Intero: 15 euro. Ridotto: 13 euro. Ridotto bambini: 8 euro. Biglietto open: 16 euro. Biglietto special: 17 euro

– Info:
06-68809035

(© The Parallel Vision  ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: