Evento

Jémbe, teatro ed educazione artistica a Monte Compatri

Giunta alla sua terza edizione, Jémbe (iembé, dal dialetto monticiano: “riempire”) è una manifestazione di teatro ed educazione artistica che si terrà a Monte Compatri fino al 22 giugno, nell’area dei Castelli Romani. Lo scopo è quello di favorire lo scambio internazionale di giovani provenienti da tutta Europa, un’ambizione condivisa da vari gruppi e professionisti di teatro sociale europei che, dopo anni di collaborazione, hanno voluto creare un evento annuale dove incontrarsi.

Jémbe è un evento organizzato da Doc Educational in collaborazione con Iustumò e Modo – Circus Wit Purpose. La manifestazione prevede l’incontro di decine di ragazzi del posto con gli studenti delle periferie scozzesi durante diverse giornate di spettacoli, laboratori e conferenze pubbliche.
Jémbe-1Di seguito, il programma dei prossimi eventi di Jémbe 2019 (tutti gli eventi si terranno all’aperto, tra la passeggiata e il belvedere, tranne la conferenza del 21 giugno che si terrà al Tinello Borghese):

– Mercoledì 19 giugno, ore 20.30 – DRACULA
Spettacolo di Modo Scotland con elementi di circo e di teatro di strada tratto dall’omonimo romanzo di Bram Stoker nel centro storico Monte Compatri, presso Piazza della Repubblica (Belvedere)

– Giovedì 20 giugno, ore 20 – I CAMMINANTI, UNA STORIA SENZA FINE
Spettacolo teatrale del gruppo degli adolescenti di Iustumò: una creazione collettiva in lingua francese che racconta il vissuto degli emigranti italiani del secolo precedente.

– Venerdì 21 giugno, ore 17 – SOPRAVVIVENZE CULTURALI
Conferenza Internazionale tenuta da Jordi Forcadas: Il Teatro dell’Oppresso come strumento di analisi sociale e ruolo  del teatro e delle arti come mezzi di impatto ed educazione nei contesti ad alto rischio e dispersione sociale. Interverranno il Dott. Paolo Buonaiuto, vice preside dell´Ist. Alberghiero Vittorio Veneto di Scampia, regista, docente e formatore teatrale, Martin Danziger, regista e direttore di Modo Circus with purpose,  Alberto Ferraro, regista e formatore, presidente dell´Ass. Culturale Iustumò. Relatrice e traduttrice: Anita Feher, Iustumò, Italia.

– Venerdì 21 giugno, ore 20 – LIBERTÉ, ÉGALITÉ, ABSURDITÉ
Spettacolo in francese con qualche stravaganza in lingua napoletana. Collage di alcuni testi del teatro dell’assurdo francese (Jonesco, Tardieu, Cros) legati insieme da un gioco di teatro nel teatro. Dalla compagnia teatrale Le Gagagas di Scampia, Napoli.

– Sabato 22 giugno alle ore 18 – PARATA DI CHIUSURA
Parata di chiusura itinerante con tutt’i partecipanti che percorrerà il paese, da Piazza Manfredo Fanti alla passeggiata (Viale Busnago), passando per il Belvedere (piazza della Repubblica).

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...