Eno gastronomia

È Pesaro a cucinare il miglior Pecorino Romano DOP d’Italia

Marche, Sardegna e Veneto. Niente di laziale, né tantomeno di romano, sul podio della prima edizione de “Il pecorino romano DOP nei territori della gastronomia italiana“, il concorso nazionale tra scuole alberghiere di tutta la penisola che ha incoronato il Santa Marta di Pesaro vincitore della competizione.

Il contest, organizzato dal Consorzio del Pecorino Romano, ha radunato presso la Casina Valadier di Villa Borghese le 10 scuole finaliste che hanno preparato le loro ricette davanti ad una giuria e al pubblico presente.

Ad aggiudicarsi il primo premio del concorso (una planetaria nuova di zecca) è stato quindi l’IIS Santa Marta di Pesaro (Pesaro e Urbino) che ha partecipato nella categoria “Dolce” presentando un dessert dal nome “Il pecorino e il bosco“, un piatto composto da cheesecake cruda, gelatina alle visciole, gelato alla ricotta di Sopravissana e cannella, crumble alle noci e spezie, spugna di erbette, crema di ricotta Sopravissana e Varnelli, crema leggera alla Visner e tronco in cioccolato.

I giovani studenti della Santa Marta hanno preceduto in classifica l’IPSSAR – IPSEOA di Sassari (SS), che ha presentato un secondo intitolato “Filettino di tonno in panatura al timo selvatico su crema di cavolfiore e pecorino romano DOP all’abbamele” e l’IPSAR “L. Carnacina” di Valeggio sul Mincio (Verona) con un antipasto chiamato “Tartellettes alla mantovana di pecorino romano DOP con baccalà, crema di zucca piccante, profumo di nero di seppia e cialde di pecorino“.

A valutare i ragazzi impegnati ai fornelli c’erano il Presidente del Consorzio per la tutela del Formaggio Pecorino Romano Salvatore Palitta, il coordinatore di cucina della scuola Chef Academy di Terni Matteo Barbarossa e infine lo chef stellato cagliaritano Luigi Pomata, selezionatore delle 10 ricette finaliste (su un totale di 42 istituti iscritti) lo scorso mercoledì 17 ottobre.

Soddisfatto della riuscita dell’evento il presidente Palitta: “Il pecorino romano DOP è il formaggio italiano più venduto al mondo dopo il parmigiano“, racconta. “È importante, in questa occasione, ricordare le sue grandi proprietà nutritive. Il pecorino infatti è un prodotto alimentare che fa bene alla salute, ricco di proteine, calcio e di acidi grassi coniugati, che aiutano a prevenire malattie come il diabete e a ridurre obesità e colesterolo. Inoltre è un alimento che, dopo 5 mesi, perde naturalmente tutto il suo lattosio“.

Un lactose free naturale, dunque, utile a tutte le persone costrette a rinunciare al piacere di un ottimo prodotto italiano a causa dell’intolleranza al lattosio. Una delle tante caratteristiche “nascoste” del pecorino romano DOP. Come ad esempio la sua grande versatilità, che ha permesso ai ragazzi intervenuti alla finale nazionale di pochi giorni fa di sbizzarrirsi in 10 ricette originali, gustose e sorprendenti. Tutte targate pecorino romano DOP.

The Parallel Vision ⚭ _ Paolo Gresta)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...