Musica

Nasce il Rock in Roma Summer Fest, oltre 100 concerti dal 2019

Dal 2019 Roma avrà un nuovo festival. Dalla fusione di Rock in Roma e di Roma Summer Fest nasce infatti quella che sarà la prima edizione del Rock in Roma Summer Fest, un evento enorme e diffuso che coinvolgerà 5 realtà consolidate della musica romana e rimarrà aperto a chiunque altro voglia entrare a farne parte.

Il Rock in Roma Summer Fest si svolgerà infatti all’Ippodromo delle Capannelle, all’Auditorium – Parco della Musica, al Circo Massimo, alla Casa del Jazz e al Teatro Romano di Ostia Antica. “Vogliamo lavorare in maniera efficace e sinergica, insieme, a un progetto aperto a tutte le istituzioni culturali che vorranno collaborare” racconta José R. Dosal, amministratore delegato di Musica per Roma. “Non avremo accavallamenti tra eventi, saranno oltre 100 concerti e ci poniamo 2 obiettivi: aumentare la qualità e la quantità dell’offerta culturale di Roma e rendere Roma la capitale della musica mondiale“.

La manifestazione sarà una co-produzione Fondazione Musica per Roma – The Base e si prefigge di diventare “uno dei festival più belli che ci sono in Europa, se non nel mondo“, secondo le parole di Sergio Giuliani di The Base. “Avevamo in mente una città che suonasse e che suonasse bene, con alcune idee guida come quella di individuare luoghi particolari in grado di spiazzare il pubblico (ad esempio, i canti gregoriani al Parco degli Aranci) per darci un respiro internazionale. Possiamo promuovere il Rock in Roma Summer Fest in maniera più complessa e più completa, soprattutto all’estero perché vogliamo raccogliere un pubblico che ancora non abbiamo“.

Fare un festival musicale così come è stato concepito significa produrre un’innovazione sulla scena internazionale e poi rispondere alla struttura fisica e geografica della città” chiude il vice sindaco di Roma Luca Bergamo. “Significa riuscire anche a fare un’offerta turistica diversa ai turisti. Roma è unica al mondo: questo deriva sia dal suo patrimonio sia perché si vive dentro ad esso, il più importante del mondo. Questa unicità è tale non solo per il suo passato ma perché diventa oggetto di traccia contemporanea. Mettiamo a disposizione della città esperienze che non possono essere vissute in nessuna altra parte del mondo. Dietro alla nascita di questo festival, poi, c’è anche la volontà del governo di Roma e questo è un altro fatto importantissimo“.

The Parallel Vision ⚭ _ Paolo Gresta)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...