Festival

Più Libri Più Liberi, oltre 100.000 spettatori per una chiusura da record

Con un record di oltre 100mila presenze e il tutto esaurito nella maggior parte degli incontri si è conclusa ieri la 16esima edizione di “Più libri più liberi“, la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE).

Il Roma Convention Center La Nuvola, da quest’anno nuova casa dell’evento, ha fatto registrare lunghe code all’ingresso fin dal 6 dicembre, primo giorno di fiera. All’alto numero di spettatori è naturalmente corrisposto un volume di acquisti rilevante, a riprova della salute e della vivacità del settore della piccola e media editoria.

più-libri-più-liberi-la-nuvola-2017-IMG_1167

Siamo davvero felici per questo enorme successo“, dichiara Annamaria Malato, Presidente di “Più Libri Più Liberi“. “Questa manifestazione, che ha riunito i maggiori protagonisti della letteratura, del giornalismo, dell’attualità e della politica, ha riportato finalmente Roma al centro della scena culturale del Paese. Siamo sicuri che ‘Più Libri Più Liberi‘ sia destinato a crescere sempre più nei prossimi anni”.

Oltre mille i grandi autori presenti. Tra gli ospiti più acclamati, autori di fama internazionale come Asli Erdogan, Paul Beatty, Fernando Aramburu, Alan Pauls, Igoni Barrett, Bernard Guetta e Luis Sepúlveda, filosofi e pensatori come Ágnes Heller, personaggi della politica e delle istituzioni come il Ministro della cultura Dario Franceschini, il Ministro dell’interno Marco Minniti e poi Emma Bonino, Romano Prodi, Monica Cirinnà, Giovanni Malagò, Franco Gabrielli.

Ma soprattutto tantissimi scrittori e autori italiani come Andrea Camilleri, Alessandro Baricco, Michela Murgia, Roberto Saviano, Cristina Comencini, Nicola Lagioia, Antonio Manzini, Ascanio Celestini, Melania Mazzucco, Paolo Cognetti, Edoardo Albinati, Teresa Ciabatti, Zerocalcare, Alessandro Barbero, Andrea Giardina, Letizia Battaglia, Paolo Di Paolo, Concita De Gregorio, Massimo Carlotto, Giancarlo De Cataldo e molti altri.

Inoltre, il programma Fahrenheit di Rai Radio 3 ha eletto “Il giardino dei musi eterni” (Salani) di Bruno Tognolini libro dell’anno 2017, attraverso un contest in cui gli ascoltatori della radio hanno votato scegliendo tra dodici titoli. Nel “Caffè letterario”, appositamente allestito nella Nuvola, è stato poi assegnato un secondo riconoscimento, quello del libro dell’anno votato dai circoli di lettura. I 52 differenti gruppi hanno eletto “La più amata” (Mondadori) di Teresa Ciabatti.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...