Arte

Alfredo Pirri presenta “Quello che avanza” domani alla Nomas Foundation

Sarà la serata-evento di domani sera alla Nomas Foundation a chiudere “RWD-FWD“, la mostra di Alfredo Pirri di cui vi avevo parlato a novembre e che, per l’occasione, presenterà in anteprima la grande opera “Quello che avanza” (cianotipia 2014-2017, misura ambiente), realizzata dall’artista in questi mesi.

L’evento, durante il quale si festeggeranno anche i 60 anni di Pirri, è curato da Ilaria Gianni e inizierà alle 19. Dalle 20, inoltre, il compositore e contrabbassista Daniele Roccato si esibirà nel concerto “Wu Wei“, di cui è anche autore.

RWD-FWD” è solo la prima tappa di un progetto più esteso dal titolo “I pesci non portano fucili“, ispirato all’artista da un’opera di Philip K. Dick del 1981.

Ho immaginato una serie di episodi, al contempo riflessivi ed espositivi, che si muovono in una città vista come mare aperto“, spiega Pirri. “Acqua che a volte salva altre annega, dentro la quale immergersi e riemergere dando forma ad avvenimenti saltuari, multiformi e galleggianti“.

Quello che avanza“, che rappresenta lo sviluppo del grande lavoro di ricerca sulla luce e sul colore tipico dell’artista, si compone di 144 stampe che danno allo spettatore la sensazione di essere avvolto dallo spazio e dall’opera stessa.

Di queste, 130 testimoniano le fasi di lavorazione di un’opera e i residui da essa prodotti, mentre 14 sono il risultato di una procedura unica, che vede l’uso di piume appoggiate direttamente a impressionare i fogli preparati con sostanze chimiche ed esposti ai raggi UV.

Quello che avanza” evoca forme vegetali collegate al lavoro della botanica Anna Atkins, una delle prime a concentrarsi sullo studio della flora attraverso cianotipia e rimanda all’idea di qualcosa che resta e di qualcos’altro che sta per arrivare, riprendendo quindi il concetto di viaggio alla base del progetto “RWD-FWD“.

L’opera verrà poi esposta nella mostra dedicata all’artista a cura di Benedetta Carpi de Resmini e Ludovico Pratesi, che inaugurerà ad aprile nella sede del MACRO Testaccio. L’ingresso alla Nomas Foundation (Viale Somalia 33) è libero. Ulteriori dettagli sulla serata di domani sono disponibili collegandosi alla Pagina Facebook dell’evento.

The Parallel Vision ⚭ _ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...