Teatro

“Duet”, una coppia e i molteplici stati dell’essere alle Carrozzerie N.O.T

Una coppia che si celebra con il cibo, reprimendo il desiderio di mangiare l’altro. Una coppia europea con un passato ingombrante e un presente soppresso dall’impossibilità di avere un’unione totale. “Duet“, in scena dal 12 al 14 gennaio presso Carrozzerie N.O.T, è la storia di due sottomondi che cercano di essere uno, un gioco di sopravvivenza alla carneficina, al massacro dell’esistenza, alla catastrofe imminente.

Il testo, una riscrittura radicale di “Sovrappeso, Insignificante: Informe – una cena europea –” di Werner Schwab, va a scoprire quello che di sepolto c’è nella loro storia, nella storia europea: definire un’Unione significa infatti riconoscere la separazione delle parti.

Duet” è il secondo dei tre Drammi Fecali di Schwab. Due attori, un uomo e una donna, attraversano il percorso alcolico delirante delle quattro coppie che strutturano il lavoro di “Sovrappeso, Insignificante: Informe – una cena europea” per realizzare una riscrittura in funzione di una performance sulla molteplicità degli stati dell’essere in una coppia.

Una coppia per tutte le coppie, una storia che dura da secoli, una drammaturgia basata sul cannibalismo che Schwab mette in scena nel suo lavoro come perifrasi definitiva.

duet-carrozzerie-not-3

Sentimenti, desideri e speranze affondano disperati nel fondo di una bottiglia sempre piena sul tavolino di un bar nella provincia più sperduta della volgarità nazionalista. Il paesaggio naturale attorno è solo una cartolina necessaria ai turisti, avventori di turno: gli spettatori di “Duet – Jawohl, Merci: I Leave. Ciao –“, accomodati di fronte alla tragica scomparsa della possibilità di essere due.

Il progetto sui Drammi Fecali di Schwab è ad opera del Collettivo Schlab di Dante Antonelli e vedrà sul palco Valentina Beotti ed Enrico Roccaforte. Gli spettacoli inizieranno alle 21. Ingresso con tessera associativa. Info e prenotazioni: carrozzerienot@gmail.com oppure 347-1891714.

Duet” è stato realizzato in collaborazione con l’associazione Malatesta, con il patrocinio di Forum Austriaco di Cultura in Italia e il sostegno di Fivizzano 27. Ulteriori dettagli sullo spettacolo sono disponibili collegandosi al sito www.carrozzerienot.com oppure cliccando sulla pagina Facebook dell’evento.

(© The Parallel Vision ⚭ _ Redazione)

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...