Cultura

“Shakespeare e l’immaginario di Roma”, il Teatro Mobile ai Fori Imperiali

A 400 anni dalla morte di William Shakespeare (1616 – 2016), Roma si veste di ricordi e di poesia intraprendendo un coinvolgente viaggio con uno dei suoi più noti protagonisti: Giulio Cesare, al centro di una svolta seminale della storia romana e dell’omonima tragedia del drammaturgo inglese.

Dal 29 agosto al 7 settembre, “Shakespeare e l’immaginario di Roma” sarà un viaggio con il Giulio Cesare” prima all’interno di aree dei Fori Imperiali abitualmente chiuse al pubblico (dal 29 al 31 agosto) e poi in una nuova ipotesi di visita dei Musei Capitolini (dall’1 al 6 settembre).

shakespeare-e-l'immaginario-di-roma-3
Una “visita” originale nei luoghi che ospitarono i fatti storici nell’immaginario shakespeariano di Roma, in una formula sperimentale di teatro mobile per spettatore-visitatore audio ricevente.

Il pubblico potrà partecipare all’evento itinerante ascoltando la partitura testuale, sonora e musicale attraverso la cuffia di cui sarà dotato. Le diverse tappe di “Shakespeare e l’immaginario di Roma” saranno modulate sul testo messo in scena.

shakespeare-e-l'immaginario-di-roma-2
Non si tratterà, dunque, di uno spettacolo tradizionale ma di un vero e proprio esperimento scenico nei luoghi archeologici e museali più importanti di Roma: con la regia di Marcello Cava, prenderanno vita frammenti tratti dai primi tre atti del “Julius Caesar” di William Shakespeare (traduzione di Agostino Lombardo), con la contaminazione di “I, Cinna (The Poet) del drammaturgo inglese Tim Crouch (traduzione di Rosy Colombo).

Al viaggio con la potente figura romana, si affiancheranno eventi speciali realizzati con la partecipazione di illustri personalità della cultura e dello spettacolo.

shakespeare-e-l'immaginario-di-roma-1
L’avvio è previsto per domenica 4 settembre ai Musei Capitolini, con la lettura scenica de “Lo stupro di Lucrezia” eseguita dagli attori Galatea Ranzi e Giulio Scarpati. Seguirà mercoledì 7 settembre, negli spazi della Centrale Montemartini, un’altra lettura scenica: questa volta da “Antonio e Cleopatra, ancora con Galatea Ranzi e la partecipazione di Paolo Musio.

Potendo accogliere un numero limitato di visitatori-spettatori, la partecipazione agli eventi in programma, sempre gratuita, sarà possibile solo su prenotazione. Potete quindi inviare una mail a viaggiocongiuliocesare@gmail.com oppure prenotarvi online A QUESTO LINK.

Ulteriori dettagli su “Shakespeare e l’immaginario di Roma” sono disponibili collegandosi al sito www.teatromobile.eu.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...