Arte

I paesaggi interiori di Anastasia Kurakina tra acquerelli e fiabe oscure

Vi avevo parlato di lei qualche giorno fa in occasione della mostra di Olga Volha Piashko in Sardegna, alla quale Anastasia Kurakina partecipò con una live painting performance ritraendo dal vivo la modella Elena Fateeva. Oggi vorrei approfondire con voi i suoi lavori, per la maggior parte ritratti, che Anastasia porta in giro per il mondo ormai da 10 anni e che stanno avendo un grande e meritato successo.

Nata a Mosca nel 1987, Anastasia Kurakina inizia gli studi all’Accademia di Belle Arti della capitale russa, per poi trasferirsi a Roma e proseguire la sua formazione tra il 2007 e il 2014. Nel frattempo partecipa a tantissime mostre collettive, in Italia soprattutto, ma anche negli Stati Uniti, in Slovenia, Messico, Cina, Inghilterra, Svizzera.


La sua prima personale risale al 2006 a Mosca, presso la Central House of Artist. Dal 2012, inoltre, espone a Tolentino (MC), San Pietroburgo e diverse volte a Roma, dove attualmente è presente con i suoi lavori presso l’Ambasciata degli Stati Uniti.

Esperta di acquerelli ma abilissima anche con l’olio su tela e l’inchiostro su carta, Anastasia propone lavori in cui l’immagine umana si trasfigura in metafora di qualcos’altro, dove il suo approccio analitico permette all’osservatore un viaggio psicologico multiforme e sorprendente in cui grottesco, surreale ma anche una lucidissima visione della realtà regalano un percorso emotivo straziante e appagante insieme.


Dalle opere in cui emerge un approccio gotico e oscuro ai quadri dove pennellate dai colori vivi mettono in risalto l’unicità dei volti, la Kurakina racconta le luci e le ombre dello spirito con freschezza, intuito, uno sguardo gelido e un cuore al contrario passionale.

L’arte di Anastasia, che si sviluppi attraverso un ritratto o un lavoro grafico, mette insieme le trame di una fiaba sinistra dove la figura femminile è quasi sempre protagonista, ritratta nelle sue sfaccettature più profonde (“Morning Thoughts“, “Gli Occhi dell’Alba“, “Venus“, “La Notte“, “Blue Destiny” alcuni dei titoli delle sue opere) e raffigurata nella dinamicità delle forme, dove l’apparente vacuità del corpo si scontra con l’incisività degli sguardi.


Per avere maggiori informazioni sui lavori di Anastasia Kurakina potete collegarvi al sito www.anastasiakurakina.com oppure cliccare sulla sua Pagina Facebook Ufficiale.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...