Cultura

“Schiavi” di oggi e di ieri al centro della 12esima edizione di èStoria

èStoria ritorna a Gorizia per una 12esima edizione incentrata su un tema attualissimo e allo stesso tempo fortemente legato al passato: quello della schiavitù e della privazione di libertà, sia come individui che come popoli.

Il festival internazionale della storia, che si terrà dal 19 al 22 maggio, è organizzato dall’Associazione culturale èStoria diretta da Adriano Ossola e per quattro giorni darà modo di riflettere sul termine “Schiavi” assieme ai tanti ospiti che interverranno alla manifestazione.


A Gorizia arriveranno infatti Kevin Bales, Grégoire Ahongbonon, Yvan Sagnet, Yacoub Diarra, Luciano Canfora, Seymour Drescher, Frank Dikoetter, Moni Ovadia, Piergiorgio Odifreddi, Vito Mancuso, Paolo Flores D’Arcais, Emanuele Severino, Gianni Vattimo, Agnes Heller e molti altri.

èStoria conta su 150 eventi tra convegni, presentazioni, dialoghi, mostre, proiezioni di film, laboratori e altre iniziative. “Qualche tempo fa si sarebbe parlato di ‘Schiavi‘ come di un festival impegnato o addirittura di denuncia“, dichiara Ossola. “Oggi forse è più consono battere l’accento sulla rilevanza culturale di un evento storiografico di livello internazionale capace di rispecchiare il passato e il presente e viceversa. L’orrore della schiavitù indagata per quattro giorni da storici, testimoni, filosofi, scrittori e giornalisti: un grande appuntamento culturale“.

èStoria si articola in sei sezioni: “Schiavi“, “La Schiavitù nel Cinema“, “La Storia in Testa“, una “Sezione Giovani“, il Premio alla Divulgazione Storica – Premio Friuladria 2016, “Ersa – La Storia in Tavola” e i consueti percorsi di turismo storico consapevole a bordo di èStoriabus.

La schiavitù, pur essendo abolita dagli Stati a partire dall’ultimo trentennio del Settecento, non è sparita: attualmente si contano quasi 36 milioni di schiavi nel mondo, uomini e donne di ogni età privati della libertà.

Ancora una volta la storia interrogherà la letteratura, il diritto, la fede, l’economia, il giornalismo e numerose altre discipline per un confronto sulle diverse forme di schiavitù nella storia e nell’attualità. 

A QUESTO LINK è possibile scaricare il programma completo del festival di Gorizia. Ulteriori dettagli su èStoria sono disponibili collegandosi al sito www.estoria.it oppure consultando la Pagina Facebook dell’evento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...