Arte

La Reggia di Monza apre a “Le Vie dell’Anima”, mostra fotografica di Kazuyoshi Nomachi

L’Etiopia, il Nilo, il Gange e il Sahara. E poi ancora l’Islam e il Tibet, fino alle Ande di Perù e Bolivia. Questo e tanto altro ha immortalato, nel corso della sua pluridecennale carriera, l’obiettivo di Kazuyoshi Nomachi, uno dei più grandi fotografi giapponesi che dal 30 maggio all’8 novembre sarà il protagonista della mostra “Le Vie dell’Anima”, in programma alla Reggia di Monza. L’evento, reso possibile dalla collaborazione tra Consorzio Villa Reale, Parco di Monza, Creviis e Fondazione Italia-Giappone e organizzato da Civita Cultura, rappresenta la più grande mostra antologica dell’artista e si snoda attraverso un percorso articolato in 7 sezioni diverse, dove saranno esposti circa 200 scatti del fotografo orientale.
La mostra, allestita da Peter Bottazzi, regala agli spettatori un viaggio entusiasmante tra le luci e le ombre dell’esistenza quotidiana, di cui l’occhio di Nomachi mette in risalto la sacralità e soprattutto la spiritualità.
Nomachi, che inizia la sua carriera professionale nel 1971 come fotografo pubblicitario free-lance, già dall’anno successivo passa al foto-giornalismo dopo il viaggio nel deserto del Sahara, che cambierà per sempre la sua vita. Da questa prima esperienza in Africa, dove immortala il Nilo, gli altipiani dell’Etiopia, i ghiacciai in Uganda e il percorso del Nilo Bianco, dal delta fino alla fonte, l’artista inizia il suo giro per il mondo. Nel 1988 la sua attenzione si rivolge all’Asia esplorando le altitudini del Tibet e restando profondamente colpito dalla sua cultura e dal Buddismo. Si reca poi nelle terre del Gange dove approfondisce la sua conoscenza dell’Induismo per poi visitare, dal ’95 al 2000, le città più sacre dell’Islam. In Arabia Saudita ha l’enorme privilegio di riuscire a fotografare il grande pellegrinaggio di oltre due milioni di musulmani alla Mecca e a Medina, diventando il primo fotografo a documentare in maniera così ampia e approfondita il viaggio dei fedeli verso la Città Santa.
Il lavoro di Nomachi ha ricevuto tantissimi premi in Giappone e i suoi scatti sono pubblicati sulle più importanti riviste di fotografia del mondo, da National Geographic a Stern.
“Le Vie dell’Anima” sarà aperta da martedì a domenica dalle 10 alle 19. Il venerdì, invece, fino alle 22. Il lunedì sarà chiusa, tranne lunedì 1 giugno in cui è prevista un’apertura straordinaria (10-19).

Ethiopia_0006Sahara_0005Islam_0001Andes_0008

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...