Cultura libri

Libri 2022: Serianni, “Insegnare l’italiano nell’università”

Libri: Serianni, “Insegnare l’italiano nell’università e nella scuola”

luca-serianni-insegnare-italiano

Davanti a una gremita Aula 1 di Lettere alla Sapienza, il 14 giugno 2017 dopo 40 anni di cattedra a Roma, Luca Serianni si congedò dall’insegnamento.

E lo fece con questa lectio magistralis così simile al suo oratore perché preparata e tenuta con rigore, lucidità e ironia.

Al pari del Giuramento d’Ippocrate per un neomedico, “Insegnare l’italiano nell’università e nella scuola” (questo il titolo che era stato dato da Serianni) tocca temi universali quali:

  • il rapporto con i maestri
  • il valore degli esami
  • il compito della cultura

E si pone come fondamento imprescindibile per chiunque desideri intraprendere un percorso di
insegnamento della lingua italiana.

Sicuramente uno degli ultimi libri usciti da custodire, leggere e rileggere.

Libri 2022: “Insegnare l’italiano nell’università e nella scuola”

Il libro, che conta sulla prefazione di Valeria Della Valle, riporta fedelmente l’ultima lezione di Luca Serianni mantenendo il tono discorsivo originario.

E omettendo solo i ringraziamenti che il professore rivolse alle numerose realtà intervenute.

Al primo posto nella gerarchia di valori di Luca Serianni” scrive Della Valle nell’introduzione al libro “c’erano la didattica e il compito sociale e civile dell’insegnamento“.

Non a caso, nella lezione è centrale il riferimento al secondo comma dell’articolo 54 della Costituzione, che recita:

I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina e onore

Insegnare l’italiano nell’università e nella scuola“, tra gli ultimi libri usciti in libreria, è indubbiamente uno dei più belli e stimolanti che vi possa capitare tra le mani.

Luca Serianni

Luca Serianni (1947-2022) è stato professore emerito alla Sapienza Università di Roma.

L’illustre docente è stato Accademico dei Lincei, della Crusca, dell’Arcadia e vicepresidente della Società Dante Alighieri.

Oltre a direttore delle riviste “Studi linguistici italiani” e “Studi di lessicografia italiana“.

Serianni si è occupato di grammatica italiana, storia della lingua letteraria, didattica dell’italiano e del linguaggio della poesia, della musica e della medicina.

Tra gli ultimi volumi pubblicati: 

  • Storia dell’italiano nell’Ottocento (2013)
  • Prima lezione di storia della lingua italiana (2015)
  • Parola (2016)
  • Per l’italiano di ieri e di oggi (2017)
  • Storia illustrata della lingua italiana (con L. Pizzoli, 2017)
  • Il sentimento della lingua (con G. Antonelli, 2019)
  • Il verso giusto. 100 poesie italiane (2020)
  • Le mille lingue di Roma (2021)
  • Parola di Dante (2021)

Valeria Della Valle

La professoressa Della Valle ha insegnato Linguistica italiana alla Sapienza Università di Roma.

È accademica corrispondente della Crusca e accademica dell’Arcadia.

Con Giovanni Adamo ha diretto i dizionari Treccani Neologismi (2008 e 2018).

Con Vincenzo Trione l’Enciclopedia Treccani Arte contemporanea (2021).

Con Giuseppe Patota Il Nuovo Treccani (2018) e il Dizionario dell’italiano Treccani (2022).

Nel 2022 ha pubblicato “La strada sognata“, la sua prima opera narrativa.

Scheda del libro

  • Luca Serianni, “Insegnare l’italiano nell’università e nella scuola
  • Edizioni: Storia e Letteratura
  • Pagine: 52
  • Euro: 5,70
  • Codice ISBN: 9788893597371

(© The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: