benessere Cultura Musica

“Insieme si può”, serata Amip al Teatro Ghione

“Insieme si può”, l’ipertensione polmonare al centro della serata al Ghione

insieme-si-può-world-pulmonary-hypertension-day

Per i concerti a Roma di cui non dovreste proprio fare a meno, oggi Parallel vi suggerisce uno splendido appuntamento culturale tra musica e informazione.

Insieme si può” è infatti il titolo della serata jazz che A.M.I.P. (Associazione Malati di Ipertensione Polmonare) e Ass. Èarrivatogodot hanno organizzato per l’annuale World Pulmonary Hypertension Day.

La serata avrà luogo mercoledì 4 maggio presso il Teatro Ghione alle ore 21.30.

“Insieme si può”: l’evento al Teatro Ghione

Un concerto jazz per sensibilizzare e informare sulla malattia rara dell’ipertensione polmonare che vedrà protagonisti: 

  • Marco Zurzolo
  • Walter Ricci
  • Giovanni Amato
  • Jerry Popolo
  • Carlo Fimiani
  • Leo Aniceto
  • Marco De Tilla
  • Lorenzo Tucci
  • Alfonso Deidda

Lo stretto rapporto tra il mondo jazz e l’A.M.I.P. per il prossimo appuntamento mondiale si concretizza in un concerto in presenza che vedrà insieme musicisti con un bagaglio artistico di rilievo internazionale, inimitabile e ricco di collaborazioni. 

I musicisti in programma sono anche presenti nel triplo CD “Set Aside” che A.M.I.P. ha prodotto e distribuito per parlare di questa patologia così rara e invalidante.

Prenderanno la parola per spiegare i risultati ottenuti nell’ultimo anno di ricerca e per diffondere informazioni utili alla prevenzione:

  • il Dott. Michele D’Alto, responsabile del reparto ipertensione polmonare dell’Ospedale Monaldi Napoli
  • il Dott. Francesco Parisi, già primario e trapiantologo dell’ospedale bambino Gesù di Roma
  • il Prof. Roberto Badagliacca e la Dott.ssa Silvia Papa dell’ospedale Umberto I di Roma

L’ipertensione polmonare: che cos’è

L’ipertensione polmonare è una malattia rara caratterizzata da un restringimento delle arteriole polmonari che provoca scompenso cardiaco.

Si stima che in Europa vi siano circa 25.000 pazienti e in Italia circa 3.000 che in piena pandemia da Covid-19 hanno rischiato, e tutt’oggi rischiano, gravi conseguenze se contagiati. 

L’I.P. è una patologia che spesso il paziente ignora di avere e colpisce più le donne che gli uomini (oltre il 70% donne).

Inoltre è più frequente tra i 20 e i 60 anni ma interessa anche le fasce estreme di età (tra i pazienti vi sono anche bambini e anziani).

I sintomi sono poco specifici e comuni a molte malattie cardiologiche e pneumologiche: 

  • astenia (stanchezza)
  • dispnea (affanno)
  • sensazione di fiato corto
  • facile affaticabilità

Fondamentale risulta diagnosticare tempestivamente la patologia attraverso soprattutto la creazione di una rete tra centri più esperti e centri meno esperti.

In questo modo e possibile giungere a una diagnosi precoce ottenendo buoni risultati. 

Per maggiori informazioni sulla malattia potete a consultare il sito www.assoamip.net.

Informazioni

  • Mercoledi 4 Maggio 2022
  • Insieme si può” 
  • Teatro Ghione – Via delle Fornaci 37 
  • Ingresso: 15 euro + d.p.
  • Inizio concerto: ore 21.30

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: