Cinema Cultura

“Sul sentiero blu”, viaggio sull’autismo lungo la Francigena

“Sul sentiero blu”, un viaggio sull’autismo lungo la via Francigena

sul-sentiero-blu-campo-grano-cielo-ragazzi-via-francigena

I film da vedere 2022 sono sempre tantissimi, ma oggi vi suggeriamo un titolo che ci ha particolarmente colpiti: l’ultimo documentario di Gabriele Vacis, “Sul sentiero blu”, prodotto da Michele Fornasero per Indyca.

Nelle sale cinematografiche dal prossimo 28 febbraio, “Sul sentiero blu” (Wanted Cinema in collaborazione con CAI) è un emozionante documentario sul viaggio di un gruppo di giovani autistici sull’antica via Francigena.

Il documentario, per la regia di Vacis, affronta con estrema delicatezza temi sociali e relazionali rispetto all’autismo.

“Sul sentiero blu”: il film

I protagonisti, insieme ai loro medici ed educatori, percorrono oltre 200 km a piedi in 9 giorni.

Un cammino di crescita, tra fatica e divertimento, in cui affrontano e imparano a gestire emozioni e difficoltà grazie a specifici programmi abilitativi per sviluppare le competenze sociali.

Oltre che scientifica, si è trattata quindi di un’esperienza profondamente umana volta a migliorare le relazioni delle persone autistiche.

I partecipanti devono infatti adattarsi al nuovo ambiente e cercare un modo per convivere, alla scoperta della loro indipendenza.

Il viaggio si concluderà a Roma, dove tra varie autorità incontreranno anche Papa Francesco.

Tra i film 2022 che stanno arrivando nelle sale, “Sul sentiero blu” occupa di sicuro una posizione di rilievo per le tematiche trattate e la valenza sociale del progetto.

Oltre i pregiudizi e i preconcetti sull’autismo

La troupe ha seguito il gruppo dalla partenza fino all’arrivo nella Città del Vaticano, cercando di riportare integralmente l’intensità di questa esperienza.

Durante il viaggio ha raccontato il formarsi di nuove amicizie e di sentimenti e, soprattutto, catturato i particolari più significativi di questi eccezionali ragazzi.

Un’immersione nel mondo dell’autismo per abbattere pregiudizi e preconcetti che spesso circondano queste persone, valorizzare le loro competenze e sensibilizzare lo spettatore di fronte a queste importanti tematiche.

Il cinema a Roma aggiunge quindi al suo calendario anche questo prezioso evento culturale, che vi consigliamo di inserire nella vostra “to do list” di appuntamenti da non mancare.

Informazioni

Il documentario, prodotto da Indyca con il sostegno di MIC e Piemonte Doc Film Fund, racconta il progetto “Con-tatto”, iniziativa lanciata lo scorso 2021 dal Rotary International Distretto 2031 e realizzata grazie al contributo scientifico del Dottor Roberto Keller, Direttore del Centro Regionale per i Disturbi dello spettro dell’Autismo in età adulta della ASL Città di Torino.

Il progetto “Con-tatto” è a cura di ASL Città di Torino – Centro Regionale Per I Disturbi Dello Spettro Autistico In Età Adulta.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: