Cultura food

Apre 4FOOD, il nuovo hub dedicato all’innovazione alimentare

Apre 4FOOD, il nuovo urban hub di Roma dedicato all’innovazione alimentare

Inaugurata qualche giorno fa in Viale delle Province 155/A la sede di 4FOOD, l’hub dedicato all’agrifood innovation, uno spazio urban pensato come progetto open, al quale partecipano startup innovative, aziende, professionisti e imprenditori del settore.

food-tech-dito-finger-esagoni
(Foto: posti.world)

Il progetto 4FOOD

Il progetto 4FOOD è un punto di incontro, di studio e sperimentazione per le tecnologie ICT da applicare al mondo dell’agrifood.

Si partirà dalle esperienze realizzate e dalle partnership già in essere sviluppate dalle startup presenti nell’hub, tra cui pOsti, Giusta, La Pecora Nera Editore, Xfarm.

Così è nata ad esempio la guida dei ristoranti certificata in blockchain, la giusta gratifica che riconosce ai fattorini una premialità in criptovaluta, la tracciabilità della filiera del malto d’orzo 100% italiano.

L’obiettivo è quello di partire con l’hub di Viale delle Province per arrivare a creare a Roma un vero e proprio Polo per lo sviluppo e l’innovazione nell’Agrifood tech.

A questo proposito è già attiva una collaborazione con l’Università la Sapienza di Roma e con le istituzioni locali e nazionali. 

Tra l’altro, è ormai in dirittura di arrivo il programma culturale che toccherà sotto forma di “racconti-incontri” temi caldi come:

  • la trasparenza nell’agroalimentare
  • la digitalizzazione dei ristoranti
  • la contaminazione food & turismo
  • l’uso delle tecnologie blockchain
  • IoT e AI per ristoranti e smart farm

“Il foodtech settore con grande fermento di idee”

Il CEO di pOsti, Virgilio Maretto: “4FOOD è un luogo dedicato, un hub appunto, per generare divulgazione, interazione, confronti su come la tecnologia può essere a supporto di ristoratori chef produttori“.

Il tutto “per rendere sempre più accessibili i prodotti di qualità e far sì che la produzione agroalimentare sia sempre più sostenibile, con un focus particolare sulla tracciabilità e sulla sfida di una tecnologia che vuole rigenerare e valorizzare le piccole imprese agroalimentari attraverso i suoi prodotti“.

Il foodtech è un settore dove c’è un grande fermento di idee, una spinta creativa, quasi rivoluzionaria, dove le nuove tecnologie e le soluzioni digitali sono il grande valore aggiunto e possono risolvere problemi concreti delle filiere”.

“4FOOD luogo ideale di condivisione”

Abbiamo subito intuito che 4FOOD fosse un luogo ideale dove condividere esperienze e competenze diverse” afferma Simone Cargiani, amministratore de La Pecora Nera Editoree la riprova l’abbiamo avuta immediatamente con la nostra casa editrice“.

Dalla collaborazione con la startup pOsti e Andrea Vitaletti de La Sapienza sono nate le prime guide dei ristoranti al mondo tracciate in blockchain, tecnologia che ci ha permesso di certificare la correttezza del nostro operato e di avere un’interlocuzione con un’azienda leader nell’innovazione digitale come Almaviva, che ha messo a disposizione la sua piattaforma“.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: