Cultura

“Scuola fondamentale per avvicinare i giovani alla cultura”

Franceschini: “Scuola fondamentale per avvicinare i giovani alla cultura”

Avvicinare le nuove generazioni al cinema, all’audiovisivo e ai luoghi del patrimonio culturale è tra i compiti principali del Ministero della Cultura e dell’Istruzione“.

Per questo, il progetto ‘Uniti per la Scuola’ rappresenta un’iniziativa molto importante e centrale per un lavoro comune da fare insieme”. 

Lo ha dichiarato il Ministro della Cultura Dario Franceschini nel corso della firma del protocollo d’intesa “Uniti per la Scuola – linguaggi cinematografici e teatrali per una didattica attiva, coinvolgente e pedagogica” siglato assieme al Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi.

ragazzi-bambini-bambine-banchi-insegnante-ragazze-finestra
Photo by Max Fischer on Pexels.com

Obiettivo: individuare nuove prospettive didattiche

Un’iniziativa che verrà promossa inizialmente in 10 scuole di diverse città italiane con l’obiettivo di individuare nuove prospettive didattiche grazie all’incontro di pedagogisti e interpreti del mondo del teatro e dell’audiovisivo con docenti e studenti attraverso l’utilizzo di tecniche teatrali e cinematografiche.

Prenderà avvio nel mese di novembre per terminare nel mese di maggio e si rivolge alla fascia di età che va dagli 11 ai 15 anni con una fase di formazione dei docenti, una di lavoro in classe tra insegnanti e studenti e un momento di restituzione dell’esperienza.

“Un settore sempre più centrale”

Quello che presentiamo oggi è un progetto che punta sulla qualità con aspetti innovativi e di ricerca, in un settore che sarà sempre più centrale e su cui abbiamo investito somme ingenti” ha sottolineato il Ministro.

La legge istitutiva del nuovo Fondo per il cinema, approvata nel 2016, ha previsto di destinare il 3% per la parte formativa e per i prossimi anni sono previste somme pari a 34 milioni di euro“.

Ci sono le condizioni per fare un grande lavoro: nella collaborazione e nel buono ascolto reciproco tra le categorie, le associazioni e il Ministero possono nascere progetti virtuosi come questo”, ha poi concluso Franceschini.

Ricordando che il Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola prevede nelle sue finalità l’inclusione nelle scuole di ogni ordine e grado del linguaggio cinematografico e audiovisivo come strumento educativo in grado di facilitare l’apprendimento ed essere utilizzato trasversalmente nei percorsi curriculari.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: