Arte Cultura Mostre

Lucianella Cafagna e Claire Piredda in mostra da Von Buren

Lucianella Cafagna e Claire Piredda in mostra da Von Buren Contemporary

Von Buren Contemporary inaugura domenica 21 novembre “nothing’s gonna change my world“, doppia personale dell’artista romana Lucianella Cafagna e della scultrice italo-canadese Claire Piredda, a cura di Michele von Büren e con i testi di Antonio Monda Valentina Orengo

nothing’s gonna change my world” è stata appositamente scelta per celebrare l’apertura del nuovo spazio della galleria in Via Giulia 13 e il suo cambio di nome, passando da RvB ArtsVon Buren Contemporary.

Tra le mostre a Roma di più ampio interesse che stanno per arrivare nella Capitale, “nothing’s gonna change my world” è un’esperienza di assoluto valore che non vi pentirete di fare.

bambini-viso-scultura-dipinto-alberi
Sopra: Lucianella Cafagna, Controra – olio su tela, 70×100 cm, 2021
Sotto: Claire Piredda, Say nothing – 27x22x18 cm, 2021

La mostra di Cafagna e Piredda

Il lavoro di Lucianella Cafagna e Claire Piredda è incentrato sui temi dell’infanzia e della prima adolescenza, espressi da Cafagna su tela e da Piredda attraverso le sue figure in terracotta.

Entrambe hanno uno sguardo acuto e sensibile nel cogliere quella fase critica dello sviluppo che vede il bambino entrare nella prima età adulta, quella condizione esistenziale piena di assoluti e contraddizioni che caratterizza questo delicato rito di passaggio.

Il titolo della mostra “nothing’s gonna change my world” (niente cambierà il mio mondo) – l’iconico ritornello di “Across the Universe” dei Beatles – è perfetto per il momento significativo che Cafagna e Piredda stanno esplorando.

Le loro giovani creature sono allo stesso tempo figure di incertezza, figure di gioia, figure di conflitto e figure di sensualità in erba – intrappolate tra la loro nuova autocoscienza e un senso di perdita del loro stato precedente.

Sono proprio “i laghi di tristezza, onde di gioia” articolate nel testo di “Across the Universe“.

Il pathos e i dolori della crescita sono rappresentati davanti a noi, riportandoci a quell’interludio in cui siamo combattuti tra il bisogno di affermare la nostra nuova esistenza e un ultimo coraggioso tentativo di mantenere le cose come sono.


INFO MOSTRA

– Titolo:
nothing’s gonna change my world

– A cura di:
Michele von Büren

– Dove:
Von Buren Contemporary 
Via Giulia 13

– Opening&cocktail:
Domenica 21 novembre dalle 18 alle 22

– Durata:
Fino all’8 dicembre 2021

– Orario visita:
Dal martedì al sabato in orario 11-13.30 e 16-19.30. Domenica e lunedì chiuso

– Biglietti:
Ingresso libero

– Info:
info@vonburencontemporary.com

(© The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: