ambiente Cultura food

Sfamare il mondo, salvare il pianeta: FAO lancia appello al G20

Sfamare il mondo, salvare il pianeta: la FAO lancia l’appello al G20

La politica deve trovare il modo di “sfamare il mondo e, contemporaneamente, salvare il pianeta”.

A lanciare l’appello in occasione del Vertice dei leader del G20, tenutosi domenica a Roma, è stato QU Dongyu, Direttore Generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO).

I cambiamenti climatici comprometteranno la nostra capacità di produrre quantità sufficienti di alimenti nutrienti e concorreranno ad accrescere la povertà e ad accentuare le disuguaglianze” ha ammonito Qu.

persone-bandiere-g20-roma-foto

Minacciati i sistemi agroalimentari in tutto il mondo

Il Direttore Generale ha espresso la propria gratitudine al governo italiano per aver sostenuto l’iniziativa Food Coalition e per aver fatto sì che la sicurezza alimentare globale rimanesse tra le priorità dell’agenda politica per tutta la durata della Presidenza del G20 nel 2021.

Qu ha tuttavia rammentato che in tutto il mondo i sistemi agroalimentari sono minacciati da un insieme di fattori che vanno dai conflitti civili alla perdita di biodiversità.

E che la pandemia Covid-19 non ha fatto che peggiorare la situazione, gettando oltre 800 milioni di persone nella morsa della fame cronica, mentre altri 3 miliardi di individui non possono permettersi un’alimentazione sana.

Il Direttore ha inoltre sottolineato che non siamo sulla buona strada per mantenere l’aumento delle temperature globali entro il limite di 1,5 gradi.

“Attivarsi adesso è più che mai prioritario”

Per l’umanità, che ha a disposizione soltanto 9 stagioni agricole prima del 2030, l’anno individuato come traguardo entro cui realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile, “attivarsi per far fronte ai problemi climatici diventa ora più che mai prioritario” ha dichiarato il Direttore Generale dinanzi ai leader del G20.

I politici devono assumere un ruolo di leadership più energico, mentre la gente comune deve assumersi delle responsabilità e la società intera deve collaborare in maniera coerente, facendo affidamento sulla scienza e sull’innovazione”.

Nella Dichiarazione con cui i leader del G20 di Roma hanno concluso il Vertice, i partner e i soggetti interessati di tutto il mondo sono incoraggiati “a unirsi o a collaborare con l’iniziativa Food Coalition lanciata dalla FAO per reagire agli impatti prodotti dalla pandemia Covid-19 sulla sicurezza alimentare e la nutrizione”.

Cosa sta facendo la FAO

La FAO ha lanciato l’Iniziativa “Mano nella mano” per stimolare la creazione di partenariati forti ed efficaci che consentano di migliorare il potenziale agroalimentare delle singole nazioni, nonché l’Iniziativa “Città verdi”, che mira a valorizzare gli ambienti urbani.

Per sostenere la sua agenda condivisa con l’Italia, la FAO ha inoltre creato a Roma il G20 Green Garden

Il Direttore Generale ha poi spiegato come le cosiddette “5F” (“food, feed, fiber, fuel and a friendly environment” ossia cibo, mangimi, fibre, combustibili e un ambiente ospitale) proprie dei sistemi agroalimentari siano ambiti essenziali per migliorare i mezzi di sussistenza della popolazione.

Precisando che il nuovo Quadro strategico per il periodo 2022–2031 della FAO si prefigge lo scopo di assistere i Membri nella definizione di percorsi in grado di conseguire i 4 pilastri del miglioramento:

  • una migliore produzione
  • una migliore nutrizione
  • un ambiente migliore
  • una vita migliore per tutti

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione) 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: