ambiente Cultura

Inaugurato il nuovo “G20 Green Garden” nel cuore di Roma

Inaugurato il nuovo “G20 Green Garden” nel cuore antico di Roma

La FAO e l’Italia inaugurano un progetto paesaggistico dedicato alla sostenibilità

L’Organizzazione delle Nazioni unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) in cooperazione con la Presidenza Italiana del G20 ha inaugurato il primo giardino romano dedicato al concetto di Sviluppo Sostenibile.

Il “G20 Green Garden” rappresenterà uno spazio dove ricreazione e abbraccio della natura incontrano l’educazione su temi di importanza globale.

alberi-prato-verde
(Foto: Fao)

Il Giardino: “People, Planet, Prosperity”

Simbolicamente situato nel Parco dell’Appia Antica – un’area dall’importante valore archeologico, che collega la Roma moderna al suo passato silvestre – il Giardino include installazioni che rappresentano gli “Obiettivi Globali“, una serie di punti di riferimento per le politiche di sviluppo che comprendono, tra gli altri, la sconfitta della povertà, la cancellazione della fame, la creazione di città sostenibili.

Il Green Garden ricollega le priorità del G20 italiano “People, Planet, Prosperity“, con quelle del Decennio ONU per il Ripristino dell’Ecosistema, che, guidato dalla FAO, mira ad arrestare ed invertire il degrado ambientale e la perdita di biodiversità.

E con la Green Cities Initiative della FAO, che mira a riallineare politiche urbane, capacità produttive e filiera alimentare per promuovere la sicurezza alimentare, rinvigorire i mezzi di sostentamento e rafforzare la resilienza alle crisi, come quelle della pandemia da Covid-19.

“Giardino è un invito per un futuro migliore e sostenibile”

Il Giardino rappresenta un invito di solidarietà globale rivolto a governi, organizzazioni internazionali, settore privato, accademia, società civile, privati cittadini per un impegno comune verso un futuro migliore e sostenibile per tutti” ha affermato il Direttore Generale della FAO, QU Dongyu.

Roma sta fornendo un buon esempio nell’impegno verso quel futuro sostenibile. Oggi noi, qui, facciamo un primo passo per rimodellare il nostro rapporto con la natura e per ricostruire meglio e in modo più verde“.

I prossimi appuntamenti del Giardino

Il Giardino ha aperto al pubblico venerdì 11 giugno e verrà ampliato in varie fasi nel corso del 2021.

In autunno, ad esempio, verrà ricreato il “lucus” o “bosco sacro”, un rito agreste di origine antica. 

Tempi antichi che si incroceranno con l’era digitale grazie a codici QR che forniranno al visitatore una pratica guida in loco.

Con l’inizio del nuovo anno scolastico a settembre, sarà possibile per studenti e scolari effettuare visite guidate dedicate agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

Avvicinandosi agli eventi del G20 di ottobre, il Giardino fungerà come luogo di incontro per vertici di alto livello virtuali o in presenza.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: