Cultura

C’è un nuovo condominio sociale per persone senza dimora

Terminati lavori finalizzati a nuovo condominio sociale per senza dimora

L’immobile è stato confiscato alla criminalità organizzata

È terminata la ristrutturazione dell’immobile confiscato alla criminalità organizzata che sarà messo a bando nei prossimi giorni.

La struttura, di 5 piani, in pieno centro, ospiterà un nuovo condominio sociale per persone senza dimora per un totale di 10 posti.

Il progetto

Il progetto prevede per gli ospiti non solo un alloggio, ma anche la condivisione di compiti e impegni quotidiani, un percorso di progressivo recupero e integrazione sociale, il supporto di figure professionali non conviventi ma presenti in modo regolare. 

Saranno attivati programmi personalizzati di accompagnamento, cura e percorsi di reinserimento sociale e lavorativo, anche attraverso l’erogazione di voucher per la formazione e stage, con l’obiettivo di arrivare gradualmente ed entro massimo 2 anni alla fuoriuscita dall’ospitalità temporanea e quindi alla piena autonomia.

Roma Capitale, dopo il primo Housing First e l’esperienza del condominio sociale a San Lorenzo, restituisce ai cittadini un altro immobile sottratto alla criminalità organizzata.

Con l’avvio del bando si intende supportare le persone senza dimora alla riconquista dell’autonomia possibile e al reinserimento sociale superando la logica puramente assistenziale e rispondendo ai bisogni della persona nella sua totalità e pienezza.

piazza-statua-edificio
Piazza del Campidoglio (foto: © The Parallel Vision)

Un altro passo dopo “Casa95”

Il nuovo immobile confiscato alla criminalità e destinato a ospitare persone senza dimora segue il condominio sociale di San Lorenzo e “Casa95”, la nuova struttura di accoglienza in cohousing posizionata in zona Termini, che ha l’obiettivo di accompagnare gli ospiti lungo un percorso di reinserimento e riconquista dell’autonomia.

Come Amministrazione puntiamo a offrire l’opportunità di una vera rivoluzione di vita ai nostri ospiti, che partendo dalla sicurezza di una casa hanno la possibilità di essere supportati da personale specializzato che li accompagni gradualmente a riprendere in mano la propria quotidianità, fino al raggiungimento di una completa autonomia” afferma l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale Veronica Mammì.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)
(Foto: © The Parallel Vision)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: