Cultura Teatro

#Intervista: Luana Morelli, “teatro terapia per cuore e anima”

#Intervista: Luana Morelli, “il teatro fa bene al cuore e all’anima”

Dallo stop forzato a causa della pandemia (e la conseguente cancellazione di tutte le date già programmate in teatro) alla stesura di “Chi sei?“, il primo film che la vede in veste di produttrice cinematografica.

Alla fine per Luana Morelli il Covid si è rivelato un’opportunità e assieme al collega e compagno Salvatore Mayol si prepara a far uscire nelle sale questo thriller psicologico, dove nulla sembra essere scontato.

Luana mi ha raccontato qualche dettaglio in più sulla pellicola che la coinvolge nella doppia veste di attrice-produttrice e sulla sua carriera, iniziata professionalmente 20 anni fa ma già indirizzata molto chiaramente da quando, da bimba, raccontava barzellette in tutti i dialetti d’Italia alla sua famiglia.

ragazza-sorride-vestito-pois
Luana Morelli

Mi racconti da dove nasce la storia artistica di Luana?

La mia storia artistica nasce da piccolina quando ad ogni festa di famiglia mi ritrovavo a dire barzellette in tutti i dialetti, che tutt’ora è rimasto un mio punto di forza.

A 15 anni iniziai a prendere lezione di canto lirico. Per la felicità di mio padre, continuai per 3 anni dove scoprii di avere doti da soprano.

All’età di 17 anni, finito il liceo Artistico, decisi di lasciare casa e feci le audizioni per l’Accademia Internazionale di Teatro a Roma, dove mi sono diplomata.

Inizio così ad addentrarmi professionalmente in questo mondo.

Parlami delle tue attività in tempi di “non pandemia”: cosa ti piace proporre, sul palco, soprattutto?

Quasi è un  ricordo lontano la “non pandemia”!

Il palco mi manca tantissimo e mi piacerebbe tornare a proporre “commedie brillanti”, ma soprattutto emozionarmi e fare emozionare.

Come dico sempre, il teatro è una terapia: fa bene al cuore e all’anima.

Da quanti anni fai questo lavoro? E da allora com’è cambiato il tuo modo di intraprendere iniziative artistiche?

Sono 20 anni che ho intrapreso professionalmente questo lavoro.

Ovviamente il tempo passa e oltre ad invecchiare (battuta. Diciamo crescere che è meglio) ho capito molte sfumature sia teatralmente, sia cinematograficamente.

Per esempio il come proporsi, quali cose sia meglio evitare.

Soprattutto riuscire a distinguere i ciarlatani dai professionisti.

Secondo te qual è il pubblico-tipo di Luana Morelli?

Il pubblico che ama divertirsi ma allo stesso tempo desidera riflettere ed emozionarsi. 

C’è una cosa che un’attrice non deve mai fare e un’altra invece che va sempre fatta?

Per quanto mi riguarda un’attrice non deve mai scendere a compromessi né essere in sfida continua con gli altri, in quanto il talento lo si vede…

Anche se spesso, purtroppo, non c’è meritocrazia.

ragazzi-ragazza-ombrellone-piscina

Domanda retorica (forse): l’emergenza Covid quanto ha inciso sul tuo lavoro?

Questa pandemia purtroppo ha fatto seri danni incidendo molto sul mio lavoro.

Io e il mio compagno, attore e sceneggiatore, avevamo alcuni spettacoli in produzione. Teatri pronti e date fissate.

Purtroppo il lockdown è avvenuto una settimana prima di andare in scena. 

Senza perderci d’animo, abbiamo approfittato del tempo a disposizione pensando a progetti futuri.

Al momento di cosa ti stai occupando?

Non a caso è nata la stesura della sceneggiatura del film “Chi sei?“.

Raccontami di cosa parla e di come sei arrivata a concepire il soggetto

Premetto che il soggetto e la sceneggiatura sono stati scritti dal mio compagno Salvatore Mayol, che nel film è con me protagonista.

Il film è un thriller psicologico e la regia e la direzione della fotografia ho voluto fortemente affidarli alla Molinari Films dei fratelli italoamericani Nicolas e Gabriel Molinari

Uno scrittore famoso e sua moglie sono in viaggio di piacere dopo la presentazione dell’ultimo libro. Durante il viaggio, fatto nel cuore della notte, a causa di un imprevisto sono costretti a fermarsi in un’area di servizio abbandonata.

Lo scrittore sarà risvegliato da un genio della truffa che è lì in attesa del suo complice mentre sua moglie ha continuato il viaggio col marito… E qui devo fermarmi per evitare spoiler.

“Chi sei?” ti vede coinvolta anche in veste di produttrice. È la prima volta? E quanto influisce questo doppio ruolo sul tuo approccio al film?

È il mio primo film prodotto. Il doppio ruolo, produttrice e attrice, mi dà un’enorme carica emotiva in quanto ho una doppia responsabilità.

Se posso, Paolo, vorrei ringraziare gli altri attori che hanno contribuito alla realizzazione del film: Valerio Rota Vega, Victor Cracas, Federica Taranto, Giorgio Casadesus e tutto lo staff tecnico.

Teatri e cinema sono rimasti chiusi praticamente per tutta la durata dell’emergenza pandemica e sono stati gli ultimi luoghi culturali ad aver riaperto. La cultura è davvero “non necessaria”?

Assolutamente no. La cultura è necessaria.

Il teatro e tutti gli altri luoghi in cui la cultura è protagonista sono innanzitutto libertà di espressione, cosa che in questo periodo sembra essere stata censurata.

Artisticamente l’Italia è da secoli uno dei più grandi Paesi che arte e cultura hanno reso una delle nazioni più prolifiche.

Parlami delle iniziative che hai in mente per i prossimi mesi

È in cantiere la realizzazione di un altro film.

Dimmi un progetto artistico di cui vai particolarmente fiera

Forse sono stata fortunata, ma tutto ciò che ho fatto lo porto nel cuore e ne sono fiera.

Mi descriveresti il lavoro artistico di Luana Morelli con un’immagine e con 3 parole?

Pura follia. 

Amore. Vita. Emozione.

The Parallel Vision ⚭ _ Paolo Gresta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: