benessere Cultura

Per tutti: Tabata Training, cos’è e come svolgerlo al meglio

Per tutti: Tabata Training, cos’è e come svolgerlo al meglio

Nell’Allenamento Funzionale o nel CrossFit vengono utilizzate diverse metodologie dai nomi più o meno comprensibili, così come poi il loro svolgimento.

Oggi vogliamo fare un po’ di chiarezza su una di queste metodiche, la più rapida a livello di durata ma anche una delle più efficaci (a mio parere) per quanto riguarda i risultati. 

squat-donna-training
Photo by Oleg Magni on Pexels.com

Lo stile Tabata

Lo stile di allenamento Tabata è stato sviluppato dal Dott. Tabata nel 1996.

Esso prevede un allenamento alla massima intensità per 20 secondi, seguiti da 10 secondi di pausa, per un totale di 8 volte.

Il Dott. Tabata ha rilevato, con questo stile di allenamento eseguito 5 giorni a settimana per 6 settimana, un aumento del 28% dell’attività fisica di tipo aerobico e del 14% di tipo anaerobico.

Questi risultati sono stati sorprendenti e, da allora, il Tabata (e altri High Intensity Interval Training, o HIIT) hanno trovato il loro posto nel mondo del fitness, sia a livello di principianti che a livello di atleti professionisti.

Molti si nascondono dietro la scusa che non hanno tempo per allenarsi: il Tabata è la soluzione!

Uno studio dell’Università di Auburn ha scoperto che servirebbero 20 minuti di normale attività cardio (per esempio, una camminata veloce) per bruciare la stessa quantità di calorie di un Tabata di 4 minuti. Non male, no?

I benefici e i risultati si raggiungono al meglio dando “il massimo” (in termini di intensità e/o velocità), ma l’allenamento Tabata ti permette di raggiungere gradualmente l’intensità massima tenendo conto del tempo totale, non delle ripetizioni.

Anche se potresti non vedere subito i risultati di un allenamento di questo tipo, non mollare: includendo il Tabata nella tua routine di allenamento, vedrai sicuramente i risultati col tempo.

Gli esercizi da svolgere

Il Tabata può essere svolto con lo stesso esercizio o anche con 8 diversi esercizi.

Il meglio da questa metodica lo si ottiene con l’utilizzo di esercizi multiarticolari o total body. Uno su tutti: i burpees.

Si possono eseguire anche più Tabata nella stessa seduta di allenamento.

Potremmo allenare le gambe con un mix di 2 esercizi alternati come lo Squat e il Bridge andandoli ad alternare.

Prenderci un paio di minuti di riposo e andare ad allenare un altro gruppo muscolare come il retto dell’addome con un Plank e un Sit Up.

Possiamo aumentare i gruppi muscolari e quindi la mole di lavoro sempre tenendo in considerazione quello che è il nostro grado di preparazione.

Si può rendere anche più interessante il lavoro non utilizzando solo 1 o 2 esercizi ogni Tabata ma arrivando anche a 8 diversi esercizi, andando a coinvolgere tutto il corpo e inserendo anche una parte aerobica.

Buon allenamento!


L’AUTORE

Roberto Dell’Ova, 36 anni, è nel mondo dello sport dall’età di 3 anni.

Prima il nuoto, poi basket, pallavolo, karate, calcio.

Da circa 15 anni lavora nel settore fitness come istruttore di sala pesi, ginnastica a corpo libero, allenamento funzionale.

È inoltre preparatore atletico e rieducatore posturale.

(© The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: