Attualità Cultura

Donati 300 pasti a ex detenuti in strutture di accoglienza

Donati 300 pasti caldi a ex detenuti in strutture di accoglienza

Sono stati donati 300 pasti completi alle persone provenienti dalla detenzione accolte nelle case di accoglienza di Roma Capitale e nelle strutture comunitarie del privato sociale.

L’iniziativa, promossa da Roma Capitale con la collaborazione dell’Associazione Isola Solidale, è stata possibile grazie al gesto di solidarietà di un ristoratore romano, titolare dell’Osteria della Carne, che ha deciso di mettere a disposizione la sua cucina e il suo lavoro a favore di chi vive situazioni di disagio sociale.

buste-bianche-tavolo

I 300 pasti donati

I 300 pasti sono stati consegnati in diverse strutture della città che accolgono persone provenienti dalla detenzione tra cui anche mamme detenute e i loro figli:

  • Casa Don Puglisi
  • Casa di Leda
  • Casa di Ulisse
  • La Casa Alloggio Teseo
  • Isola Solidale
  • Associazione Vic-Volontari in Carcere
  • Fondazione la Sesta Città di Rifugio onlus

“Grazie a chi dona sorrisi a chi ne ha bisogno”

Roma dimostra ancora una volta la sua generosità e il suo spirito di comunità, in una situazione molto difficile come quella che stiamo vivendo” ha dichiarato la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

Il nostro impegno per le persone più fragili non si ferma ma è anche grazie ai singoli cittadini e alle loro iniziative di solidarietà che si riesce a fare la differenza. Un ringraziamento sentito a questo ristoratore che ha donato qualche sorriso a chi ha più bisogno”.

“Progetti a sostegno di famiglie e bambini”

La macchina solidale nella città di Roma continua a regalare qualche sorriso e contribuisce a illuminare il periodo buio che stiamo attraversando” ha sostenuto l’Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Cittadini con delega ai rapporti con la Garante dei diritti delle persone private della libertà personale Daniele Frongia.

Ringrazio inoltre per le tantissime attività portate avanti con l’Isola Solidale e in particolare il Presidente Alessandro Pinna che, con la collaborazione della Garante dei diritti delle persone private della libertà personale di Roma Capitale Gabriella Stramaccioni, hanno avviato già da tempo una serie di progetti a sostegno e aiuto di famiglie, bambini in stato di disagio economico e sociale soprattutto se con un parente di carcere”.

“Un gesto coraggioso”

Prosegue il nostro lavoro in favore delle persone provenienti dalla detenzione. Con il gesto coraggioso di oggi, di un solo cittadino, tante famiglie, che si trovano in una situazione di grave disagio sociale, hanno potuto vivere un momento di serenità” ha spiegato la Garante dei diritti delle persone private della libertà personale di Roma Capitale Gabriella Stramaccioni.

In questi giorni stiamo completando un percorso di iniziative solidali portate avanti da tempo con l’Associazione Isola Solidale e indirizzate non solo in favore dei detenuti ma anche delle persone ospitate nei circuiti di accoglienza capitolini.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: