Cultura food

Cerealia, arte e gastronomia fino al 30 dicembre

Decima edizione di Cerealia, arte e gastronomia fino al 30 dicembre

Andrà avanti fino al 30 dicembre 2020 la decima edizione di “Cerealia. La Festa dei Cereali. Cerere e il Mediterraneo”, il festival internazionale e interdisciplinare dedicato al mondo dei cereali e organizzato dall’associazione culturale no-profit M.Th.I.

cereali-grano-spighe
Photo by Pixabay on Pexels.com

Il festival

Cerealia intende valorizzare lo scambio e l’arricchimento interculturale tra i Paesi del Mediterraneo quale occasione d’interscambio culturale a vari livelli, tra cultura e società, alimentazione e gastronomia.

Lo fa promuovendo la condivisione delle sfide comuni a livello di cluster regionali tra i popoli che si affacciano sul mare nostrum, stimolando lo sviluppo di modelli sostenibili di economia circolare e sposando i 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030.

Un approccio partecipativo dal basso che valorizza le istanze e le competenze della società civile nel rispetto e nella salvaguardia dell’ecosistema mediterraneo.

In questi ultimi anni gli organizzatori del festival hanno percepito la necessità di riuscire a raggiungere il pubblico più giovane, in particolare bambini, adolescenti e ragazzi, ovvero il target più difficile da coinvolgere e intercettare, prevedendo una serie di attività a loro dedicate. 

Coinvolgere le giovani generazioni è fondamentale per avvicinarli alla conoscenza delle culture e delle scienze, al confronto con l’altro da sé.

Ed è vitale per il loro sviluppo quali individui e cittadini consapevoli, capaci di divenire nel futuro attori propositivi di cambiamento della società.

Ogni anno Cerealia si propone infatti di affrontare tematiche globalmente rilevanti e riconosciute quali l’alimentazione, l’ambiente, l’economia, il territorio e la dimensione sociale.

Dettagli dell’evento

Il progetto, vincitore dell’Avviso Pubblico per la concessione di contributi economici ai programma per l’anno 2020 condizionati dall’emergenza epidemiologica Covid-19, ha ricevuto un contributo di Euro 19.975,00 da Roma Capitale – Dipartimento Attività Culturali.

L’appuntamento gode inoltre dei patrocini di Roma150, Casa Artusi, PellegrinoArtisi200, 100GianniRodari, Parco dei Castelli Romani.

Il festival è gemellato con Fai la differenza, c’è… il Festival della Sostenibilità

L’accesso alle attività in presenza sarà gestito nel pieno rispetto delle normative anti-Covid19, prevedendo fino a un limite massimo di partecipanti.

Tutte le attività sono gratuite. Maggiori informazioni potete trovarle sul sito cerealialudi.org.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: