Cultura

Luce sull’Archeologia, ultimo evento dal Teatro Argentina

Luce sull’Archeologia, ecco l’ultimo evento dal Teatro Argentina

Pochi giorni all’evento conclusivo di Luce sull’Archeologia 2020, il ciclo di appuntamenti tra storia e arte giunto alla sesta edizione per raccontare il patrimonio monumentale e storico di Roma e del suo impero, che – in applicazione delle disposizioni sanitarie del recente Dpcm – si sposterà nello spazio virtuale dei canali social (sito web, Facebook e YouTube) del Teatro di Roma, con appuntamenti in streaming direttamente dal Teatro Argentina attraverso la presenza sul palco dei relatori e l’ascolto a distanza del pubblico. 

lupa-capitolina-disegno-bianco-e-nero

L’ultimo evento: domenica 6 dicembre 2020

Dopo gli appuntamenti di 8 e 15 novembre, Luce sull’Archeologia si concluderà domenica 6 dicembre con “Roma città aperta tra rappresentazione e realtà“, introdotto dal Professore Emerito di Storia Greca alla Normale Superiore di Pisa Carmine Ampolo con un intervento dal titolo omonimo.

Una riflessione sulla capacità di integrazione delle altre popolazioni, pur tra contrasti e lotte, della città eterna, che fa di Roma una “città aperta” sin dalle origini.

Si prosegue con “Il ruolo delle donne nella narrazione delle origini di Roma” della Professoressa di Storia Romana all’Alma Mater Studiorum di Bologna Francesca Cenerini, sui ruoli istituzionali attribuiti alle figure femminili nelle narrazioni delle origini di Roma.

Conclude l’incontro Stefano Tortorella, Professore di Archeologia e Storia dell’Arte Greca e Romana, nonché Direttore della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici all’Università di Roma La Sapienza, con l’intervento “Residenze gentilizie e templi in età arcaica: il sistema delle decorazioni fittili negli edifici del Lazio e dell’Etruria“, sul ruolo di primo piano giocato dai lunghi fregi su cui dipana la rappresentazione dei personaggi impegnati in atti e momenti cerimoniali di esaltazione e celebrazione del potere.

Il contributo iniziale di Claudio Strinati è dedicato al “Mito di Roma e il mito dell’Italia nella visione in chiave caravaggesca del grande pittore francese Valentin de Boulogne“.

Informazioni

6 dicembre (ore 11) • Roma città aperta tra rappresentazione e realtà

  • Prof. Carmine Ampolo (Emerito di Storia Greca – Scuola Normale Superiore di Pisa) 
  • Prof.ssa Francesca Cenerini (Storia Romana – Alma Mater Studiorum Università di Bologna) 
  • Prof. Stefano Tortorella (Archeologia e Storia dell’Arte Greca e Romana; Direttore della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici – Università di Roma La Sapienza)

Sito web: teatrodiroma.net

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: