#lammazzacaffè Cultura

#Lammazzacaffè: Transformer

#Lammazzacaffè: Transformer

caffè-tazzina-coffee

L’amore di questi tempi è un amore trasformato.

Non ha più la forma di un tempo, quasi banalmente riconoscibile.

Dopo quello che ha subìto, in telepresenza, in videochat, in messaggistica, in maggiori tolleranza e comprensione, in diversamente vicinanza, l’amore teme molto di più e molte più cose, a differenza di un anno fa.

L’amore di questi tempi non batte più alla porta, indossa una mascherina e prega la sua fede per potersi risvegliare.

L’amore è qualcosa – si è sempre detto – che sconfigge ogni turpe pensiero di morte.

L’amore resuscita. L’amore rischiara. L’amore trema. L’amore bagna. Inonda. Accende.

Io dell’amore ho sempre compreso la sua etimologia, ma non più di questo.

Filosofi e pensatori, dai più antichi ai contemporanei, ognuno a suo modo, hanno ricondotto in qualche modo il proprio ego ricercatore e indagatore nei confronti di questo strano motore che in natura genera vita e in morte ricordo eterno.

E l’amore non ha eguali. Non ha odio, non ha rancore. Serba i ricordi. Ma gioisce soprattutto quando nasce in modo spontaneo.

Ed è proprio la spontaneità oggi che sembra cedere più di ogni altra cosa.

Perché tutto sembra, tutto è mediato.

Se c’è qualcuno che ha la voce dell’amore di questi tempi non posso non pensare a un’artista polimorfa come Anohni, al secolo Antony, la voce dei newyorkesi Anthony and the Johnsons, capace di rendere le due anime di sé, l’uomo e la donna, perfettamente in equilibrio.

Dichiaratamente transgender, con la voce tremula, il tenore Antony Hegardy ha il merito di aver colto con la bonus track “My lord, my love” lo spirito ancora vivo di questo amore trasformato.

“My lord, my love/Help me to remember/My sister put it right/My mind lock me down at night/My lord, my love/Take care of the ones you say you love”. 


L’AUTRICE

Ho scritto 10 romanzi – di cui 2 conclusi e pubblicati -, un corale, un musical, brani, articoli, interviste, pezzi, aforismi, memoranda, lapidari, fiabe e barzellette. Ho vinto qualche premio e ricevuto un po’ di applausi. Poi ho smesso di fumare e ho perso l’appeal, come Vasco da quando non si droga più. Ghost writer di “writers” più famosi. Questo rubrica la dedico a tutti. A tutti quelli che amano l’aroma del caffè mischiato al sapore alcolico dell’inchiostro sul moleskine.
Elisa Mauro

INFO
Sito Ufficiale
Elisa Mauro su Facebook
Elisa Mauro su Instagram

(© The Parallel Vision ⚭ _ Elisa Mauro)

3 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: