food

6 verdure estive di cui (forse) non sapete ancora tutto

6 verdure estive di cui (forse) non sapete ancora tutto

Oggi The Parallel Vision ospita la biologa nutrizionista e ricercatrice presso l’Università di Roma Tor Vergata Silvia Caioli che vi presenta 6 verdure di stagione molto importanti per la nostra alimentazione, di cui magari ignorate alcune fondamentali proprietà:

  • Pomodori
  • Zucchine
  • Cetrioli
  • Rucola
  • Barbabietola
  • Patata dolce

tomato-pomodoro-rosso
Photo by Julia on Pexels.com

POMODORI

Gialli, arancioni o rosso intenso, in estate i pomodori regnano sovrani sulle nostre tavole.

Ne esistono di moltissime varietà e hanno una grande versatilità in cucina.

Oltre a essere un concentrato di sali minerali e vitamine (soprattutto A e C), i pomodori hanno un alto contenuto di licopene e betacarotene, utilissimi per contrastare i radicali liberi e proteggere la pelle dall’esposizione solare.

Inoltre i pomodori, tra le loro tantissime proprietà, proteggono dai tumori, riducono la pressione arteriosa, aiutano la salute delle ossa, combattono l’invecchiamento e contrastano i crampi muscolari.

zucchini-zucchine-verde-green
Photo by Ellie Burgin on Pexels.com

ZUCCHINE

Le zucchine, ad alto contenuto d’acqua e con poche calorie, hanno proprietà calmanti e anche per questo vengono consigliate nelle prime fasi di svezzamento dei neonati.

Estremamente leggere (100 grammi corrispondono a circa 11 calorie), le zucchine sono amiche del cuore perché contengono potassio e riducono la pressione sanguigna.

Negli uomini, inoltre, contribuiscono a ridurre il rischio di problemi alla prostata.

cetrioli-verde-green
Photo by Karolina Grabowska on Pexels.com

CETRIOLI

I cetrioli, fantastici drenanti naturali, ottimi da utilizzare per la preparazione di infusi insieme a menta, zenzero e limone.

Famoso per le sue proprietà depurative, il cetriolo contiene una ricca quantità di sali minerali (potassio, ferro, calcio, silicio ecc.) e ha un’azione disintossicante per l’intestino.

Il cetriolo aiuta anche a dimagrire grazie al contenuto di acido tartarico, mentre gli enzimi al suo interno facilitano l’assimilazione proteica e purificano l’organismo.

rucola-panino-sendwitch-verde-green
Photo by Lisa Fotios on Pexels.com

RUCOLA

La rucola appartiene alla stessa famiglia dei broccoli e dei cavoli ed è originaria del Mediterraneo. 

Completamente priva di grassi, la rucola contiene invece potassio, fosforo, zinco e magnesio, oltre a un’alta percentuale di ferro e vitamina C.

Importante alleata per le funzioni epatiche, la rucola custodisce un elemento come il betacarotene che può essere molto utile all’organismo per le sue proprietà antiossidanti.

La rucola infine ha proprietà calmanti e rilassanti e rinforza il sistema immunitario.

barbabietola-verdura-verde-green
Photo by Anna Tukhfatullina Food Photographer/Stylist on Pexels.com

BARBABIETOLA

La barbabietola è ricchissima di sali minerali come sodio, potassio, calcio, ferro, magnesio e fosforo, oltre che della vitamina B9 (acido folico, noto soprattutto dalle mamme e future mamme perché importante durante la gravidanza).

È utilizzata anche in ambito farmacologico e nella colorazione naturale degli indumenti.

Ottima alleata di cuore, fegato, colon e apparato vascolare, la barbabietola è un antiossidante e aiuta a combattere l’ipertensione.

patata-dolce-potato-orange-arancione
Photo by Ela Haney on Pexels.com

PATATA DOLCE

La patata dolce, l’unica patata che si può consumare cruda e che possiamo aggiungere nelle nostre insalate come alternativa alle carote!

Ricca di fibre e, appunto, di carotenoidi (antiossidanti), la patata dolce contiene al suo interno le vitamine A, B6 e C oltre che un alto quantitativo di sali minerali, che la rendono un buon integratore naturale.

La patata dolce possiede un indice glicemico più basso rispetto alla patata comune. La sua buccia, inoltre, è in grado di ridurre il colesterolo e i trigliceridi.


L’AUTRICE

Silvia Caioli si è laureata con lode in Scienze Biologiche, indirizzo fisiopatologico, presso l’Università Roma Tre nel 2008 e, da allora, ha aperto la mente alla scienza, alla voglia di imparare e di capire quali sono i meccanismi che regolano la nostra vita.

Subito dopo la laurea ha iniziato la vita da ricercatrice presso la Fondazione Santa Lucia di Roma e l’Università di Roma Tor Vergata e, nel 2012, ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Neuroscienze

Tutt’oggi lavora come ricercatrice in Neuroscienze presso il Dipartimento di Medicina dei Sistemi dell’Università di Roma Tor Vergata dove svolge ricerche nell’ambito di malattie neurodegenerative.

La passione per lo studio dei meccanismi che regolano il funzionamento del nostro cervello, sia in condizioni fisiologiche che patologiche, è sempre stata accompagnata dalla passione per il buon cibo e per lo sport.

Così, nel 2015, frequenta un Master Universitario di II livello in “Dietetica e Nutrizione Clinica” presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore e il Policlinico Gemelli di Roma.

Silvia è abilitata all’esercizio della Professione di Biologa e svolge attività di libero-professionista come Biologa Nutrizionista, frequentando regolarmente corsi di aggiornamento scientifici, meeting e riunioni di settore.

“Il segreto per vivere a lungo è: mangiare la metà, camminare il doppio, ridere il triplo e amare senza misura”.Proverbio cinese

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...