Cultura

Live4Life, un camion porta “a domicilio” gli show dal vivo

Si chiama Live4Life ed è un truck attrezzato di palco, luci, audio, energia elettrica, maxischermo grazie al quale sarà possibile ogni tipo di show dal vivo.

Live4Life, concerti e spettacoli dal vivo arrivano sotto casa

Sono già molti i comuni italiani che hanno sposato il format di Live4Life: dal vivo sotto casa tua, la proposta dell’azienda We4Show che in tempi di lockdown ha deciso di creare un palco su ruote adatto a qualsiasi tipo di evento live per permettere a tutti di assistere agli spettacoli direttamente dai balconi e dalle finestre delle proprie abitazioni. 

Live4Life è stato possibile grazie a un truck completamente attrezzato di palco, luci, audio, energia elettrica, maxischermo che raggiungerà ogni Comune aderente al progetto.

Quando tutte le produzioni legate allo spettacolo dal vivo sono state sospese dai decreti del Governo per le restrizioni del Coronavirus, una soluzione flessibile come Live4Life potrebbe risolvere parecchi problemi in termini di organizzazione degli show.

live-4-life-truck

Live4Life: come funziona

Gli spettacoli proposti sono adattabili a ogni decisione governativa.

Sia se, malauguratamente, si dovesse tornare al lockdown sia se, come si spera, si potrà assistere agli eventi assicurando la distanza tra gli spettatori.

Il truck, quindi, sarà garanzia di spettacolo in tutta tranquillità e permetterà al pubblico di godersi l’evento senza nessun assembramento.

L’iniziativa è stata già sottoposta e accolta dai sindaci di diverse città del nord Italia che si stanno attivando per le delibere, permettendo così al truck di accendere il motore e partire. 

Un’idea che piace a tutti

Il progetto verrà allargato a tutto il Paese con l’intento di regalare al pubblico momenti di evasione con musica, teatro, lettura: tutti strumenti che, tramite internet, hanno accompagnato il lungo e faticoso periodo della quarantena e che ora vengono proposti finalmente live.

Oltre al sostegno delle Amministrazioni Comunali finora coinvolte, sono molti gli artisti che hanno trovato interessante l’iniziativa e aderito con grande entusiasmo: dagli esponenti della musica a quelli del teatro, dall’illusionismo alla danza fino alla stand up comedy

5 show al giorno

L’idea è quella di realizzare 5 show al giorno di circa 40 minuti in vari luoghi della città che ospita l’iniziativa.

Per coinvolgere il pubblico in questo evento unico l’arrivo del truck sarà trasmesso in diretta social, così come l’intero spettacolo per permettere ai cittadini che non sono residenti in quella zona di essere comunque partecipi.

Sicurezza e costi

Sicurezza e ridimensionamento dei costi sono altri 2 fattori cardine di questa ripartenza. Concetti che hanno trovato d’accordo tutti, dalle produzioni agli artisti e tecnici. Elementi che permettono al progetto di essere sostenuto da sponsor e di conseguenza partire con un buon sostegno economico.

Musica nazionale e internazionale, pittura, cabaret, illusionismo: questi sono gli spettacoli pensati per Live4Life.

Ma l’idea è quella di coinvolgere tutti gli artisti che avranno voglia di cimentarsi in questa nuova avventura. 

“Tutto si svolgerà nella massima sicurezza di pubblico, attori e tecnici” spiegano Riccardo Locatelli e Fabiana Palama di We4Show.

Non possiamo restare fermi, abbiamo  deciso di guardare avanti, di guardare oltre, di poter essere un supporto anche per tutti coloro che al momento sono chiusi nelle proprie abitazioni”.

Tutte le info su we4show.com.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

1 comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: