Attualità

Smart working, 2 milioni anche per microimprese e partite Iva

Smart working, dalla Regione 2 milioni per microimprese e partite Iva

I contributi per lo smart working sono disponibili anche per le microimprese e partite Iva con un solo dipendente. Abbiamo infatti deciso di estendere a tutte le realtà produttive l’avviso pubblico con cui abbiamo destinato 2 milioni di euro per l’avvio di piani aziendali di smart working“.

È quello che hanno deciso gli assessori regionali al Lavoro e nuovi diritti, Claudio Di Berardino, e allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Ricerca, Start-up e Innovazione, Paolo Orneli.

smart-working-girls-pc
Photo by mentatdgt on Pexels.com

“Sostegno ad attività e lavoratori”

La decisione è stata presa all’esito di richieste che abbiamo ricevuto dalle parti sociali e di valutazioni che abbiamo fatto assieme a loro e nell’ottica di andare incontro il più possibile alle esigenze delle attività produttive e dei lavoratori“, continuano gli assessori regionali.

In questo momento legato all’emergenza sanitaria e alle sempre maggiori restrizioni sulla mobilità delle persone, aiutiamo le realtà economiche, anche le più piccole, a proseguire il loro lavoro e permettiamo ai lavoratori di rimanere a casa, continuando a svolgere le loro attività e, nel contempo, rispondere alle proprie esigenze familiari“.

Le risorse per aziende e per titolari di partita Iva possono essere utilizzate per l’acquisto di hardware, software, consulenze o corsi di formazione” concludono Di Berardino e Orneli. “Il valore del contributo che può essere richiesto varia in relazione al numero totale di dipendenti e delle sedi operative e unità produttive localizzate sul territorio della Regione Lazio e va da un minimo di 2.000 euro fino a un massimo di 22.500 euro per le aziende con oltre 30 dipendenti. L’avviso è aperto, a sportello e le domande potranno essere presentate esclusivamente attraverso la procedura telematica accessibile dal sito regione.lazio.it/sigem“.

money-euro
Photo by Dom J on Pexels.com

Regione, altri 400 milioni per le aziende del Lazio

La Regione è pronta a mettere in atto tutti gli strumenti per sostenere in questa primissima fase di emergenza il sistema economico del Lazio“. Lo scrivono in un comunicato congiunto il vice presidente della Regione Lazio Daniele Leodori e lo stesso Paolo Orneli.

Ora più che mai serve un piano per non lasciare sole imprese, professionisti, lavoratori e la straordinaria rete di PMI che sono l’ossatura di un’economia, quella laziale, che è la seconda del Paese“.

Innanzitutto, il sostegno al lavoro con circa 350 milioni di euro che saranno destinati al Lazio per la cassa integrazione dal decreto ‘Cura Italia’, accanto ai quali” proseguono Leodori e Ornelistiamo per mettere in campo un primo pacchetto di misure di impatto immediato per le aziende, un piano Pronto Cassa, grazie al quale mobiliteremo oltre 400 milioni di euro per sostenere tempestivamente il fabbisogno di liquidità delle micro, piccole e medie imprese, inclusi i liberi professionisti“.

Maggiori informazioni sulle misure attuate dalla Regione potete trovarle su regione.lazio.it.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: