Fotografia Mostre

I “Frammenti” di Stefano Cigada in mostra a Trastevere

Stefano Cigada presenta “Frammenti“, la prima mostra italiana del fotoreporter allestita al Museo di Roma in Trastevere. 21 le stampe collezionate in questa esposizione, curata da Jill Silverman van Coenegrachts e promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Servizi museali di Zètema Progetto Cultura.

Frammenti” si concentra sul tentativo di restituire vita alle statue che Stefano ha incontrato nel suo girovagare per i musei del mondo, cercando quello che manca, quello che non si vede, cercando l’infinito nel frammento”.

StefanoCigada_8_ImmagineGuida-1
StefanoCigada_8 Museo Nazionale Romano, Roma 9.3.2019; 11.07 480×330 mm stampa fine art su carta d’archivio ©Stefano Cigada

Conosco statue ed orari in cui sono colpite dalla luce, con che incidenza arriva la luce secondo il calendario” continua il fotografo. “Ad esempio alla Centrale Montemartini il 27 di settembre una delle mie statue preferite – il guerriero morente del tempio di Apollo Sosiano – è accarezzata per 10 minuti da un raggio di sole. Una settimana prima e una settimana dopo il sole passa oltre, e la fotografia è inutile. Solo durante quei 10 minuti succede qualcosa di magico. E quelli sono i miei 10 minuti, quelli che voglio acciuffare”.

Frammenti. Fotografie di Stefano Cigada” vi propone fotografie realizzate al Museo Nazionale Romano, ai Musei Capitolini, alla Centrale Montemartini, al Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi di Siracusa. Cigada dialoga con le statue, divinità, animali, guerrieri, atleti, ninfe, senza preferenze, scegliendo quelle che gli “parlano” e che lo illuminano. Le fotografa senza cavalletto, senza luce artificiale, con lenti luminose, apertura massima di diaframma e poca profondità di campo. Mette a fuoco il punto di rottura, elevando quel frammento a protagonista mentre tutto il resto sfuma.

Stefano Cigada è definito dalla curatrice Jill Silverman van Coenegrachts un amateur. Come il British Conceptual artists ART & LANGUAGE ha scritto in diverse occasioni “vogliamo essere dilettanti, perché la qualità che rende interessante un amateur è la sua vulnerabilità, l’apertura di pensiero verso l’argomento in questione. L’amateur affronta il lavoro senza pregiudizi, con occhi spalancati e mente priva di preconcetti. Partendo da questo, con un po’ di fortuna, realizza qualcosa di completamente nuovo”.


INFO MOSTRA

– Titolo:
Frammenti. Fotografie di Stefano Cigada

– A cura di:
Jill Silverman van Coenegrachts

– Dove:
Museo di Roma in Trastevere
Piazza Sant’Egidio 1/b

– Durata:
Fino al 15 marzo

– Orario visita:
Dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 20

– Biglietti:
Fino al 23 febbraio (periodo di apertura della mostra “Taccuini romani. Vedute di Diego Angeli. Visioni di Simona Filippini”), biglietto con integrazione di € 1,50 come segue:

– Biglietto unico comprensivo di ingresso al Museo e alla Mostra per l’importo di € 7,50 intero e di € 6,50 ridotto, per i non residenti;
– Biglietto unico comprensivo di ingresso al Museo e alla Mostra per l’importo di € 6,50 intero e di € 5,50 ridotto, per i residenti;
– Ingresso gratuito per i possessori della MIC CARD

– Info:
060608

(© The Parallel Vision  ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: