Arte

“Strings. Light and Vision” è la nuova collettiva di White Noise Gallery

Buio, neon e scienza sono i cardini alla base di “Strings. Light and Vision“, la mostra collettiva curata da Maria Abramenko e allestita presso White Noise Gallery, interamente dedicata all’interazione fra i 3 elementi sopra citati. 

Fino a sabato 26 ottobre, 6 artisti di fama internazionale presentano opere costantemente in bilico fra rigore scientifico e pura empatia. Isabel Alonso Vega, DUSKMANN, Andrea Galvani, Sali Muller, Mareo Rodriguez, Alessandro Simonini modificano la percezione della galleria attraverso opere luminose, come improvvise domande che appaiono nello spazio buio.

50d2d352-eb03-4fca-a7c6-76504841f90b

Sali Muller, “Dematerialiserung”

La mostra “Strings. Light and Vision“, raccontandoci la storia di un fenomeno fisico, ci conduce verso un’astrazione psicologica presente in molte forme e in tutti gli aspetti della nostra vita. La luce, non a caso, è la prima cosa che vediamo aprendo lo sguardo sul mondo nel momento della nascita. Un momento in cui il tempo è assente: l’identità e la memoria ancora indefiniti.

La White Noise Gallery si trova in Via della Seggiola 9 (traversa di Via Arenula) e rimane aperta dal martedì al venerdì in orario 11-19, sabato 16-20.

The Parallel Vision  ­_ Redazione)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...