Arte

“Mediterraneo”, l’installazione di Centocelle contro Salvini

Si chiama “Mediterraneo” l’installazione del collettivo Arte Resistente realizzata a Piazza dei Mirti (zona Centocelle) contro le politiche adottate dal ministro dell’Interno Matteo Salvini in tema di immigrazione. L’opera rappresenta decine di mani che affondano in mare realizzate con cartone e plastica e si tratta di un manufatto itinerante che può essere realizzato da chiunque in modo piuttosto semplice. Il collettivo ha addirittura realizzato un tutorial, in questo senso, che trovate sulla PAGINA FACEBOOK UFFICIALE.

Molti cittadini di Centocelle hanno accolto positivamente l’iniziativa e anche i dipendenti dell’AMA hanno evitato di rimuovere l’installazione fino a ieri sera. In piazza, oltre alle mani posizionate sull’asfalto, anche alcuni versi riportati su un pannello bianco:

Nell’indifferenza muore la nostra umanità.
Nella paura annega la nostra solidarietà.
Il nostro naufragar c’è dolce in questo mare?

Mediterraneo” è comparsa anche sabato 16 febbraio a Nardò in provincia di Lecce e sembra che chi l’ha realizzata non abbia collegamenti con il collettivo romano di Arte Resistente. Segno che questa installazione può diventare un simbolo potente, appartenere a tutti ed essere diffusa in maniera capillare.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)
(Foto: © Arte Resistente)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...