Eno gastronomia

Basta un Filodolio per scoprire il meglio dell’extra vergine italiano

Da piccoli ci insegnano che per capire se un olio extra vergine di oliva è davvero buono, la prova decisiva che deve superare è quella del pane. Questa visione, senza dubbio romantica, è ancora valida. Ma come è naturale che sia anche l’olio si evolve, così come il modo di trattarlo, di assaggiarlo, di proporlo da parte dei ristoratori. Si evolve a tal punto che Stefano Donaudy Mastelloni decide di dedicargli un intero ristorante.

Filodolio – Cucina Extra Vergine è infatti il risultato del profondo amore di Stefano verso uno dei frutti della terra più caratteristici dell’Italia enogastronomica. Il ristorante di Via Tripolitania 147 propone un originale percorso sensoriale basato sugli abbinamenti di una selezione di oli e.v.o. provenienti da tutta la penisola con i piatti dello chef Alfonso Aquino. Alla base, un’unica caratteristica comune: la possibilità da parte dei piatti di essere arricchiti e valorizzati dal “filodolio” giusto.

Da Filodolio troverete infatti etichette provenienti da Molise, Sicilia, Campania, Toscana, Lazio, Calabria, Trentino. Ognuna in connubio con le idee originali di chef Aquino che, dall’antipasto al dolce, vi farà scoprire una cucina che non conosce la banalità.

Dalle due mezze fette di pane abbrustolito fino allo yogurt con fragole, Filodolio suggerisce percorsi enogastronomici sorprendenti, belli da vedere e da gustare. Il menu di Alfonso e le scelte dei sommelier dell’olio sono una più stuzzicante dell’altra.

Dagli antipasti come l’uovo a 65° gradi, spinaci al burro acido e nocciole (olio: Principe Pignatelli Classico, Molise), il polpo alla plancia, pesto ligure, burrata d’Andria e pomodorini semi-secchi “De Carlo” (Agricola Doria – Lei, Calabria) o la deliziosa cheesecake di alici alla colatura con maionese al basilico (Titone – Biologico italiano, Sicilia) ai primi piatti che vanno dagli spaghetti crema di piselli e seppia (Madonna dell’Olivo – Rotondella, Campania), i mezzi paccheri con zucchine e spuma di provola affumicata (Agricola Doria – Lei, Calabria) oppure il risotto con crema di asparagi, gamberi e panna acida (Le tre Colonne – Le Selezioni: Coratina, Puglia).

Tra i secondi, invece, troverete la faraona in tre cotture e verdure baby croccanti (Tommaso Masciantonio – Trappeto di Caprafico / Intosso, Abruzzo), la guancia di maialino iberico con cipollotto fondente e scarola liquida (Decimi – Emozione, Umbria) oppure il baccalà in oliocottura, crema di patate, cavolfiore e gel all’arancia (Agricola Doria – Lei, Calabria).

infine, l’offerta dei dolci comprende spuma di ricotta di Bufala, pistacchio di Bronte e mela verde (Riviera ligure DOP Anfosso / Taggiasca, Liguria), tortino al cioccolato dal cuore caldo, lamponi e aria di menta (Le Tre Colonne – Le Selezioni / Coratina, Puglia), creme brulée con pesche e yogurt con fragole.

A QUESTO LINK trovate il menu completo di Filodolio. Il ristorante è aperto dal martedì alla domenica a pranzo dalle 12 alle 14.30. Per la cena: martedì, mercoledì, giovedì e domenica in orario 20-23, mentre venerdì e sabato dalle 20 alle 23.45. Chiuso il lunedì. Info e prenotazioni allo 06-86212938.

The Parallel Vision ⚭ _ Paolo Gresta)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...